Menu
Thursday, 17 Agosto 2017
A+ A A-

Quanti vantaggi grazie al taglio laser

Daimler ha ordinato a Schuler due linee di taglio laser per il suo stabilimento di Kuppenheim. Daimler ha ordinato a Schuler due linee di taglio laser per il suo stabilimento di Kuppenheim.

Un famoso produttore automobilistico si sta preparando al futuro con due linee di taglio laser altamente flessibili di Schuler. Con il laser tagliano i semilavorati grezzi che successivamente vengono stampati per formare i vari componenti della carrozzeria con evidenti vantaggi in termini di ottimizzazione del materiale, abbassamento dei costi di produzione e incremento dell’efficienza produttiva.


di Lorenzo Benarrivato

Maggio 2017

Il fascio laser sostituisce gli stampi pesanti: Daimler ha ordinato due linee di taglio laser per il suo stabilimento di Kuppenheim. Entrambe le linee, pensate per la produzione in serie di veicoli compatti, permettono agli utilizzatori di cambiare tipologia di componente da tagliare all’istante semplicemente con il tocco di un pulsante. La programmazione dei contorni viene effettuata offline, e può essere simulata per l’ottimizzazione della produzione. Permettendo all’azienda di eliminare la sua dipendenza dagli stampi pesanti, questo impianto rende Daimler pronta in maniera ottimale a gestire ogni tipo di modello automobilistico dei prossimi anni. Tre teste laser lavorano in tandem, tagliando i contorni a una velocità di oltre 100 m/min da una lamiera in acciaio o alluminio ad alimentazione continua proveniente direttamente dal coil. Questo garantisce la produzione di parti pre-tagliate con una qualità superficiale elevata destinate a produrre parafanghi, parti laterali, tettucci e cofani motore. Il conveyor si muove attraverso il sistema a una velocità che arriva fino a 60 m/min. I componenti tagliati vengono separati dagli scarti e impilati in maniera costante. Inoltre, due moderne linee di stampaggio Schuler “formano” questi semilavorati pre-tagliati trasformandoli in componenti per il telaio che vengono poi assemblati nello stabilimento adiacente di Mercedes-Benz Rastatt. L’elevata flessibilità nella programmazione del taglio offre numerose opzioni per quanto riguarda la geometria delle parti da tagliare. Sfruttando a pieno questo potenziale, il produttore è quindi in grado di risparmiare materiale e ottimizzare il processo di stampagio dei componenti. In futuro, ciò garantirà un’elevata efficienza produttiva e la possibilità di sviluppare componenti con i migliori contorni possibili.

Due nuove linee di taglio senza alcun stampo pesante
Normalmente, i materiali grezzi vengono stampati usando degli stampi di tranciatura che pesano fino a 25 tonnellate. Questi stampi costano fino a 200.000 euro l’uno - e questo non include nemmeno i costi di stoccaggio, riparazione e manutenzione. Quando c’è un nuovo modello sul mercato, seguono inevitabilmente numerosi cambiamenti di forma, retrofitting o nuove installazioni di stampi che durano solo pochi mesi. Al contrario, le linee di taglio laser di Schuler non usano alcun stampo. Inoltre, lo spazio disponibile nello stabilimento non era adatte alle linee di tranciatura tradizionali. La decisione di passare a questa nuova tecnologia - commercializzata da Schuler con il nome di Dynamic Flow Technology (DFT, Tecnologia del Flusso Dinamico) - è stata fortemente influenzata dal fatto che i sistemi laser non hanno bisogno di fondamenta costose, e nemmeno di un basamento. Anche il rapporto costi-benefici rappresenta un fattore importante di cui tenere conto per un produttore di componenti auto: un investimento deve fornire un beneficio positivo per i veicoli, rispetto alle alternative esistenti. E le prospettive sono molto rosee per le linee laser: non solo per via del loro assemblaggio più semplice e della possibilità di liberarsi degli stampi pesanti, ma anche grazie alla loro elevata flessibilità. Usando la tecnologia DFT, è possibile risparmiare sui materiali e ridurre le differenze dei coil e questo permette di ottenere dei costi di produzione minori rispetto a quando si usano dei sistemi di tranciatura tradizionali.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria