Menu
Sunday, 19 Novembre 2017
A+ A A-

Una pannellatrice per produrre in modo facile ed efficiente

BCe Smart 2220 è la nuova pannellatrice di Prima Power, presentata in anteprima mondiale alla fiera Lamiera di Bologna, che risponde perfettamente alle esigenze in fatto di facilità d’uso, ergonomia, flessibilità  e affidabilità. BCe Smart 2220 è la nuova pannellatrice di Prima Power, presentata in anteprima mondiale alla fiera Lamiera di Bologna, che risponde perfettamente alle esigenze in fatto di facilità d’uso, ergonomia, flessibilità e affidabilità.

Nonostante l’imminente inaugurazione del suo nuovo Head Quarter di Torino prevista per la fine del mese di maggio, Prima Power ha come di consueto onorato l’appuntamento bolognese presentando a Bologna lo stato dell’arte della sua tecnologia fatto di conferme e novità importanti come la nuova pannellatrice BCe Smart 2220.

di Fabrizio Garnero

 

Giugno Luglio 2016

Le macchine oggi devono essere sempre più intelligenti e produttive. Facilità d’uso, ergonomia, flessibilità, sicurezza attiva e affidabilità sono requisiti fondamentali per affrontare le nuove sfide che il mercato impone. La BCe Smart 2220 è la nuova pannellatrice di Prima Power, presentata in anteprima mondiale alla fiera Lamiera di Bologna, che risponde perfettamente a queste esigenze grazie a soluzioni semplici ma innovative e intelligenti. “Per questo l’abbiamo chiamata Smart” afferma il dottor Matteo Benedetto, nuovo direttore marketing di Prima Power. L’ampio tavolo che permette il carico e lo scarico in un’unica sequenza aumenta la produttività. L’uso della macchina è estremamente facile e non richiede operatori esperti: grazie al lettore di codice a barre e al sistema ATC il setup è automatico, avviene in tempo mascherato e attiva code di produzione dinamiche. L’elevato livello di ergonomia e sicurezza sono ottenuti attraverso una serie di caratteristiche come l’assenza di barriere fisiche per il carico manuale, luci e segnale acustico di avvertimento per sincronizzare il carico e lo scarico, riferimenti luminosi programmabili per il semplice posizionamento dei pezzi da lavorare e lo schermo interattivo aggiuntivo che guida l’operatore  nelle fasi di lavoro a lui demandate come, per esempio, l’orientamento dei pezzi ecc. Le sezioni laterali del tavolo possono inoltre essere facilmente abbassate per permettere all’operatore di avvicinarsi maggiormente per il carico o lo scarico di lamiere di dimensione medio-piccola.

È adatta a piccoli volumi, kit di componenti e singoli pezzi
La BCe Smart è molto flessibile ed è anche adatta per la produzione di piccoli volumi, kit di componenti e singoli pezzi con un’elevata qualità di piegatura e ripetibilità. Il layout compatto, la manutenzione ridotta e l’installazione facile e veloce la rendono una macchina davvero interessante. Gli attuatori servo-elettrici permettono di ridurre sensibilmente i consumi di energia e i costi di manutenzione. Con la BCe Smart la gestione dell’intero processo produttivo è facile ed efficiente, grazie al controllo numerico Open di Prima Electro, all’interfaccia operatore Tulus e al sistema di programmazione Master Bend Cam. La macchina è inoltre predisposta all’integrazione di robot per il carico e lo scarico automatici. La BCe Smart è dotata di una gamma di opzioni per adattarla ad applicazioni specifiche, come la spaziatura automatica degli utensili, le lame corte aggiuntive per il loro posizionamento simmetrico o asimmetrico, l’UBC per ridurre al minimo la larghezza del profilo di piega o i dispositivi per la centratura dei pezzi con scantonature asimmetriche. È anche disponibile uno schermo aggiuntivo per la modalità in autoapprendimento. La massima lunghezza di piega della BCe Smart è di 2.250 mm e la dimensione della lamiera lavorabile può variare fra 180 x 370 mm e 1.550 x 2.850 mm. La forza di piegatura è di 32 tonnellate.

Risultati di piega ottimali senza limiti
La nuova pannellatrice non è però l’unica novità Prima Power in fatto di piegatura poiché ha ulteriormente ampliato la sua linea di presse piegatrici con un nuovo prodotto, la eP2040. Si tratta di una macchina veloce e precisa, una soluzione di piegatura non idraulica con un nuovo sistema di trasmissione servo elettrica. Il concetto di macchina innovativa combina produttività, precisione, flessibilità e affidabilità con grande rispetto per l’ambiente applicato alla filosofia “Green Means®” di Prima Power. In questa nuova macchina Prima Power unisce il vantaggio della trasmissione della forza con sistema a cinghie alla flessibilità senza compromessi della tecnologia di compensazione della centinatura da CNC. Il sistema a cinghie, attuato da motori e servo azionamenti Prima Electro, distribuisce la forza di piegatura su tutta la lunghezza massima processabile. Tale tecnologia offre un maggior controllo del movimento e un’accurata precisione. Il sistema di deformazione controllata da CNC offre invece la possibilità di ottenere risultati di piega perfetti in qualsiasi condizione di piegatura. La compensazione della tavola inferiore è regolata automaticamente dal CNC consentendo molteplici combinazioni di piega tra matrice a V e spessori richiesti. Ciò elimina le restrizioni nella scelta della dimensione della matrice a V in relazione allo spessore del materiale, amplia la libertà di piegatura in qualsiasi condizione di lavoro e assicura un parallelismo perfetto tra tavola superiore e inferiore in fase di lavorazione. La eP Prima-Power è basata su una rigida struttura ad “O”. Ciò garantisce l’allineamento dell’utensile anche in caso di deformazione, poiché anche sotto sforzo non avviene nessuno spostamento orizzontale. La posizione della tavola superiore, rispetto a quella inferiore, si misura con due encoder lineari (Y1 e Y2) posizionati in maniera da essere ininfluenti rispetto a qualsiasi deformazione della macchina stessa. Questo design isola la precisione di posizionamento della tavola superiore da qualsiasi deviazione nei telai laterali sotto carico e mantiene un centraggio preciso anche durante le operazioni di piegatura decentrata. La ripetibilità di posizionamento della trave superiore sulle eP è ± 0,005 mm.

News anche dal mondo della punzonatura
Prima Power, fedele alla sua tradizione di sviluppo continuo dei prodotti, ha inoltre presentato la nuova tecnologia di punzonatura servo-elettrica. A Bologna era presentata nella nuova cella di punzonatura e taglio laser Combi Genius. Un punto di forza delle macchine Prima Power è la modularità; questa nuova tecnologia è infatti disponibile anche nella punzonatrice a torretta ad alte prestazioni Punch Genius. Sono stati introdotti numerosi miglioramenti non solo nell’unita di punzonatura ma anche nell’ergonomia, rendendo la cella estremamente facile da utilizzare. Alla maggior produttività si affianca un design completamente rinnovato. Disponibili per formati massimi del foglio di 2.500 x 1.250 mm e 3.000 x 1.500 mm, la Punch Genius e la Combi Genius sono dotate di forza di punzonatura servo-elettrica di 230 e 300 kN. Il concetto di torretta flessibile di Prima Power permette la presenza fino a 384 utensili o 128 utensili rotanti simultaneamente. Una nuova opzione è il martello rotante che riduce il tempo di cambio utensili e aumenta il numero di utensili in torretta, soprattutto quelli rotanti. Un maggiore valore può essere aggiunto al prodotto finale con l’utilizzo di utensili speciali per maschiatura, piegatura, rollatura e marcatura. Un’ulteriore opzione consiste nell’unità di formatura verso l’alto, servo-elettrica e ad alta precisione, a 200 kN e a sua volta indicizzata. La velocità di posizionamento del foglio è di 127 m/min, quella di punzonatura 1.000 colpi/min, la velocità di rotazione index 250 giri/min e il tempo cambio utensile 0,3 sec (min). La lunghezza dell’asse X è di 2.500 mm.

Taglio laser fibra allo stato dell’arte
La nuova Combi Genius combina i vantaggi delle prestazioni di punzonatura con lo stato dell’arte nel taglio laser in fibra, portando la produttività a un nuovo livello. A Bologna la Combi Genius era equipaggiata con il nuovo laser fibra Prima Power CF3000. La testa di taglio ottimizzata, il collimatore, la fibra di trasferimento e i parametri di taglio assicurano velocità e qualità di taglio molto elevate. L’unità di controllo ha due display e l’intero processo di punzonatura/taglio laser è facile da monitorare sia con display superiore che mediante quattro telecamere installate sulla cella. Il sistema di programmazione e di controllo della cella lavorano in combinazione perfetta e possono essere connessi al sistema ERP aziendale.

Performance sorprendenti e semplicità di utilizzo
Al fianco della nuova Combi Genius, la Laser Genius, punta di diamante dei prodotti Prima Power per il taglio laser fibra 2D, si contraddistingue per produttività, precisione e risparmio energetico e fa dell’uso innovativo di materiali come granito sintetico e fibra di carbonio il proprio punto di forza. I motori lineari altamente dinamici garantiscono un incremento di produttività del 15% rispetto ai sistemi tradizionali e la macchina può inoltre essere equipaggiata con un’ampia gamma di sistemi di automazione. “Laser Genius è un prodotto eccezionale che riduce i costi operativi grazie all’efficienza energetica, all’assenza di gas laseranti e a limitate esigenze di manutenzione. Un risultato frutto della comprovata leadership dei laser Prima Power - circa 2.000 macchine laser 2D installate in tutto il mondo - in termini di flessibilità, qualità e semplicità di utilizzo” afferma nuovamente il dottor Benedetto di Prima Power. “Notevoli i punti di forza - prosegue Benedetto: Genius è dotata di motori lineari sugli assi X e Y, ha una struttura in granito sintetico e un carro in fibra di carbonio. Caratteristiche esclusive che permettono di sfruttare al meglio la tecnologia laser fibra. Tra le altre peculiarità di quest’ultimo gioiello spiccano inoltre l’hardware e il software proprietari per il controllo del processo laser e un laser fibra ad alta brillanza da 6 kW. La testa di taglio in fibra dispone di un’unica lente adatta a ogni applicazione, ha un asse focale ad alta dinamica con corsa di 35 mm, un sistema di allineamento veloce (OPC), il SIPS (Safe Impact Protection System), che protegge la testa in caso di urti, e un vetrino di protezione facilmente ispezionabile. Una sensoristica avanzata ne fa uno strumento preciso, efficiente e versatile anche in caso di produzioni continue h 24 per sette giorni su sette”. Laser Genius dispone inoltre di una serie di pacchetti opzionali dedicati alle diverse esigenze produttive: SMART Cut, per la lavorazione veloce di lamiere sottili (fino a 5 mm), permette di ridurre i tempi ciclo fino al 30%; MAX Cut, per il taglio veloce di lamiere di medio e alto spessore, rende possibile una riduzione dei tempi di lavorazione fino al 40%; NIGHT Cut, per la produzione intensiva, garantisce una maggior sicurezza dei processi di piercing e taglio.

Ambiente e usabilità in primo piano
Laser Genius è progettata e sviluppata secondo la filosofia Green Means® che prevede l’utilizzo di soluzioni tecnologiche d’avanguardia capaci di coniugare produttività e sostenibilità ambientale. La cabina è disponibile in due versioni: LEAN, più rapida da installare, con un ingombro ridotto e un prezzo competitivo, e OPEN, con tetto e porte totalmente apribili, garanzia di eccellente accessibilità, in linea con la tradizione Prima Power. Laser Genius, come tutte le macchine esposte alla fiera di Bologna, presentava il nuovo design Prima Power: uno stile moderno, curato e accattivante, ma sempre improntato all’ergonomia e alla funzionalità.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria