Menu
Saturday, 20 Gennaio 2018

Trent’anni di storia sul territorio italiano

Mitutoyo Italiana ai primi di ottobre ha celebrato i trent’anni di attività con un’open house alla quale hanno preso parte numerosi clienti. All’interno del nuovo showroom, i visitatori hanno potuto toccare con mano il vasto programma produttivo del costruttore giapponese.

di Alberto Moroni

Dicembre 2017

Il 2017 è un anno importante per Mitutoyo Italiana, filiale della nota azienda giapponese specializzata in macchine e sistemi di misura. L’azienda, infatti, celebra quest’anno i primi trent’anni di attività nel nostro Paese. Per festeggiare questo importante anniversario, Mitutoyo Italiana ha organizzato il 6 e 7 ottobre un’open house alla quale hanno partecipato oltre cinquecento persone.
“In questi trent’anni di attività - ha affermato Fabrizio Bolzoni, Direttore Commerciale Mitutoyo Italiana - siamo riusciti anche sul territorio italiano a essere tra le aziende leader del mercato”. Oltre alla celebrazione dell’anniversario, il 2017 ha visto Mitutoyo Italiana rinnovare la propria sede a Lainate, alle porte di Milano. “Abbiamo investito notevoli risorse per creare un nuovo showroom, fra i migliori al mondo, equipaggiato con strumentazioni di misura di elevata tecnologia in grado di eseguire misurazioni e dimostrazioni anche per i clienti più esigenti”, sottolinea Bolzoni.
Presso la filiale italiana lavorano circa sessanta persone, la maggior parte delle quali impegnate in attività tecniche. “Quotidianamente ci confrontiamo con una clientela sempre più esigente che richiede la soluzione di problematiche estremamente complesse. Il nuovo showroom vuole essere una risposta efficace a queste esigenze”, spiega Bolzoni.

Più di un semplice fornitore
Dal primo micrometro realizzato nel 1934 a oggi, Mitutoyo ha prodotto sistemi di misura per ogni settore industriale, dall’aeronautico al farmaceutico, dall’alimentare al meccanico, dall’elettronico all’automobilistico, seguendo passo dopo passo lo sviluppo e stimolando le aziende a produrre di più e meglio.
Parte della ragione di questo successo è che Mitutoyo cerca di essere più di un semplice fornitore di apparecchiature di misura di alta qualità, ma un partner prezioso dei suoi clienti nelle loro attività produttive quotidiane.
In Italia, oltre alla potente organizzazione ubicata a Lainate, il costruttore giapponese dispone di “Technical Center” anche a Bologna, Padova e Chieti, in maniera da essere vicina al maggior numero possibile di utenti, siano essi utilizzatori diretti dei suoi prodotti che qualificati rivenditori di utensileria specializzata.
Tutte le sedi italiane, così come quelle europee e in tutto il mondo, sono organizzate nel rispetto delle normative ISO/IEC 17025 e garantiscono risposte pronte, con servizi personalizzati per ogni esigenza, dall’acquisto alla consulenza tecnica. Un esempio è costituito dal Centro di Taratura Accredia LAT. n.107, presente nella sede Mitutoyo di Lainate e che fa parte del Network Mitutoyo di laboratori di taratura nel mondo. Il Centro n. 107, a disposizione di tutti gli utilizzatori italiani di strumenti metrologici, si caratterizza per l’alta automazione delle misurazioni sulle grandezze fisiche di lunghezza e durezza, garantite dalla completa gestione informatica dei dati di misura.
Accuratezza ed elevate velocità di misura
Il mondo dello stampo è uno dei mercati di riferimento per Mitutoyo, verso il quale fornisce numerosi prodotti, tra i quali le macchine di misura a coordinate a contatto e ottiche, rugosimetri e profilometri.
Iniziamo con le macchine di misura di grandi dimensioni CRYSTA-Apex S e STRATO-Apex.
Con la serie CRYSTA-Apex S, Mitutoyo offre una CMM ad alta accuratezza con velocità di misura e accelerazioni estremamente elevate. La possibilità di sostituire, o aggiungere sistemi in tastatura e software la rende inoltre un interessante investimento per il futuro.
La serie CRYSTA-Apex S è basata su una struttura progettata per ridurre al minimo le instabilità del sistema. Speciali algoritmi aumentano l’accuratezza della macchina eliminando le deviazioni meccaniche.
Il sistema di compensazione termica integrato consente di effettuare misure in un campo compreso tra 16 e 26 °C restituendo risultati già corretti, relativi alla temperatura di riferimento di 20 °C. Il sistema di smorzamento attivo delle vibrazioni (in opzione) permette di posizionare la CMM vicino alle linee di produzione. In questo modo si riducono i tempi di misura e gli effetti dinamici dovuti alla produzione.
CRYSTA-Apex S può essere equipaggiata con tastatori a contatto, a scansione, laser, tastatori Vision QV-P oltre a tastatore per misure di rugosità. Tutte le configurazioni dei tastatori possono essere cambiate all’interno di un ciclo di misura. Esistono inoltre diversi sistemi per il cambio dei tastatori in modo da ridurre i tempi morti della macchina CMM.
Passiamo ora al modello STRATO-Apex, equipaggiato con le stesse righe di misura in cristallo, normalmente montate sulla serie di CMM LEGEX. Queste permettono di raggiungere una risoluzione di 20 nm, pari a 0,00002 mm. Costruite in Zeroglass, hanno la caratteristica di non subire deformazioni al variare della temperatura. L’accuratezza base fornita è di 0,9 µm che permette di lavorare con le più ristrette tolleranze.
La macchina è equipaggiata con il controllo UC400 che assicura velocità di scansione sino a 100 mm/s. Inoltre, STRATO-Apex è particolarmente indicata per misurazioni multisensore: singoli punti con tastatore a contatto, scansione, scansione laser con il tastatore laser SurfaceMeasure e sistema ottico QV-P.

Elevate prestazioni
Proseguiamo con la serie LEGEX, che costituisce la punta di diamante della tecnologia di misura CNC a coordinate di Mitutoyo. È una soluzione indicata per il controllo di particolari di piccole e medie dimensioni per i quali siano richieste le tolleranze più ristrette. La nuova serie LEGEX con il suo sistema di compensazione termica e con la sonda di scansione Mitutoyo MPP-310Q, garantisce un’accuratezza di misura di 0,28 µm.
Gli ingegneri giapponesi hanno dedicato particolare attenzione al fine di eliminare tutte le possibili fonti di errore di misura. La struttura a ponte fisso e tavola mobile è ottimale per la massima accuratezza di misura possibile. Il meccanismo di azionamento è stato migliorato per eliminare errori statici e dinamici. Una risoluzione di 0,00001 mm, il controllo UC400 e l’applicazione di un encoder lineare ad ultra-alta accuratezza contribuiscono alle elevate performance di LEGEX. Il sistema opzionale Air Server gestisce l’aria in entrata regolandone la temperatura in modo costante per eliminare potenziali fonti di destabilizzazione e garantire la massima accuratezza.
Le CMM LEGEX garantiscono l’esecuzione rapida di part program con grandi velocità e accelerazioni. Oltre a effettuare misure a coordinate 3D, la macchina può adottare qualsiasi tipo di sistema di sonde: a contatto, ottiche, a scansione laser e tastatori per misure di rugosità.
Mitutoyo offre la serie LEGEX in quattro differenti campi di misura: da 500x700x450 mm a 900x1.000x600 mm.

Software di misura
Il portfolio prodotti Mitutoyo comprende anche vari software di misura. Tra i software più innovativi troviamo MiCAT Planner, che permette la generazione di programmi di misura direttamente dai dati CAD nell’arco di pochi minuti. Il file CAD che ormai contiene tutte le informazioni del pezzo prodotto permette di importare anche le tolleranze degli elementi da misurare. Eventuali caratteristiche mancanti possono essere facilmente aggiunte dall’utilizzatore. Per ogni programma di misura, l’operatore deve solo importare il modello matematico del pezzo da misurare, selezionare la macchina su cui operare, il sistema di staffaggio e con un semplice “clic” del mouse generare il programma di misurazione. Il software permette anche di svolgere una simulazione per verificare il programma pezzo prima dell’invio alla macchina. MiCAT Planner adotta, semplicemente, delle regole predefinite in modo da delineare una strategia di misura applicabile a elementi geometrici e consente di impostare il numero di punti da rilevare o il numero di scansioni da effettuare. Alcuni set di regole base sono inserite di default nel programma e possono essere modificate in ogni momento dall’utilizzatore. Punti di forza addizionali del software sono la selezione del miglior tastatore in base alla caratteristica geometrica da rilevare e il calcolo del miglior percorso di misura da effettuare. Il programma permette quindi di generare un programma di misura in pochi passaggi, consentendo di ridurre il tempo di programmazione calcolando la sequenza di misura più veloce e assicurando movimenti del sistema senza collisioni. Il programma assicura uno degli investimenti più proficui per un azienda che ha l’esigenza di ridurre al minimo i tempi di programmazione e i tempi morti di una macchina di misura. I sistemi di programmazione avanzati, ormai consolidati nel mondo delle macchine utensili, si stanno ora affacciando prepotentemente, tramite MiCAT Planner, al mondo della misura.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Utensili

Comunicazione tecnica per l'industria