Menu
Monday, 18 Dicembre 2017
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 63

Soluzioni hi-tech per lo sviluppo industriale

Stampante laser 3D a polveri metalliche MYSINT 100 di Sisma. Stampante laser 3D a polveri metalliche MYSINT 100 di Sisma.

All’avanguardia nello sviluppo di sistemi laser, Sisma ha saputo estendere il suo know-how alla marcatura, saldatura, taglio, incisione e stampa 3D. I prodotti in mostra in EMO.

di A.M.

Settembre 2017

Sisma è un riferimento a livello internazionale per la progettazione e produzione di macchinari di elevata precisione. Fondata nel 1961, l’azienda vicentina può fare affidamento sulla grande esperienza sviluppata in oltre 130 modelli di macchine per la produzione automatica di catena orafa. Oggi all’avanguardia nello sviluppo di sistemi laser, Sisma ha saputo estendere il suo know-how alla marcatura, saldatura, taglio, incisione e stampa 3D. Innovativa per vocazione, l’azienda combina un’organizzazione della produzione moderna e indipendente con una ricchezza di risorse umane altamente specializzate, garantendo così la massima qualità di prodotto e rispondendo prontamente ai cambiamenti e alle esigenze di mercato.
L’azienda è presente a EMO 2017 con diversi prodotti: stampante laser 3D, sistema di saldatura laser, stazione di marcatura.
Entriamo ora più nel dettaglio delle caratteristiche di queste soluzioni.

Additive Manufacturing in metallo
MYSINT 100 è una stampante laser 3D a polveri metalliche che si distingue per essere un sistema aperto: ogni parametro di lavorazione e l’intera strategia di produzione sono infatti completamente personalizzabili e possono essere impostati dall’utente. Il flusso omogeneo e stabile di gas inerte garantisce la migliore stabilità di fusione mantenendo il suo consumo al minimo (sistema brevettato). Il tilting coater brevettato offre tempi ridotti di stesura degli strati di polvere metallica, favorendo la capacità produttiva: un semplice meccanismo che garantisce ripetibilità e stabilità del processo. Nella sua configurazione RM - Reactive Materials, cioè dotata di appositi accorgimenti che ne permettono l’utilizzo con metalli reattivi come il titanio e l’alluminio, MYSINT 100
viene proposta con un adattamento alla camera di lavoro che permette di processare in sicurezza questo tipo di polveri metalliche, allargando notevolmente le sue possibilità di applicazione con quei materiali che sono più richiesti nel settore dell’industria manifatturiera. La stampante laser 3D MYSINT 100 garantisce un volume di costruzione massimo di diametro 100 x h100 mm.

Nuovo sistema di saldatura laser
Concepito per la manutenzione e la riparazione stampi di piccole e medie dimensioni, il nuovo sistema di saldatura laser SWT è caratterizzato da una solida struttura e un’estesa corsa degli assi. Nella versione in Classe I (chiusa) SWT può essere inserita in qualsiasi ambiente produttivo, lavorando in assoluta sicurezza; può montare laser in fibra con innegabili vantaggi in materia di efficienza e ridotta manutenzione, con potenze variabili fino a 450 W per un’elevata produttività.
L’ergonomia che caratterizza i sistemi SWT si presta a un utilizzo sia prolungato che saltuario, grazie alla cura del dettaglio, sia funzionale che estetico. I sistemi SWT sono realizzati per garantire elevate performance nel tempo, oltre a fluidità e precisione nei movimenti, che assicurano semplicità di utilizzo e garanzia del risultato. Anche dal lato software Sisma ha implementato delle funzionalità dedicate per rispondere velocemente alle numerosi variabili di processo. È possibile, infatti, eseguire l’upload delle ricette di lavoro e archiviare i parametri di processo. SWT è un sistema connesso: mediante il sistema di telemonitoring remoto è possibile verificare e intervenire sul sistema sia per aspetti di processo che di service, al fine di poter garantire performance e velocità di risposta.

Stazione di marcatura
Con 64 vassoi di carico personalizzabili disposti su 4 colonne, la stazione di marcatura WH-64-P garantisce elevata produttività e flessibilità: oggetti diversi possono essere lavorati su ogni piano, con la possibilità di effettuare il carico e lo scarico anche durante il funzionamento.
Il sistema consente di eseguire funzioni avanzate come il ciclo di lavoro non presidiato con autospegnimento al completamento (Energy Saver), il monitoraggio da remoto con avvisi di allarme tramite e-mail ed effettuare report statistici delle lavorazioni eseguite.
WH-64-P integra il Sistema di Visione Coassiale (CVS) con un software specifico per il riconoscimento automatico e la centratura precisa dei pezzi oltre ad un’interfaccia dedicata di controllo che permette la gestione delle lavorazioni su ogni singolo vassoio, anche durante il funzionamento.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Utensili

Comunicazione tecnica per l'industria