Menu
Thursday, 17 Agosto 2017

L’Est incontra l’Ovest

La nuova serie di macchine ad iniezione DL-A5 di Woojin Plaimm. La nuova serie di macchine ad iniezione DL-A5 di Woojin Plaimm.

L’Europa è al centro dell’attenzione della società coreana Woojin Plaimm, specializzata nella costruzione di macchine e impianti per la tecnologia di stampaggio ad iniezione. In evidenza la nuova serie DL-A5.

di G.S.

Giugno-Luglio 2017

Woojin Plaimm è il più grande costruttore della Corea di macchine per lo stampaggio ad iniezione, con una produzione annua fino a 2.000 macchine. Fino a qualche anno fa l’azienda era presente soprattutto in Asia, ma ora il mercato è stato ampliato in Europa e nel continente americano, grazie a una nuova direzione della strategia commerciale volta all’internazionalizzazione. Per questa attività, nell’autunno del 2014 è stata avviata una nuova fabbrica con una superficie di 700.000 m2 circa a Boeun-gun, in Corea. Il volume di produzione è pari a 6.000 macchine circa l’anno. Dal 2014 la società di ricerca e sviluppo di Woojin ha sede a Leobersdorf, in Austria. La sede in Europa aiuta a supportare maggiormente le richieste di macchinari e impianti, come i sistemi di controllo e informatici, la registrazione e la preparazione di dati delle macchine di produzione, mettendole in primo piano. Al fine di integrare in modo ottimale gli standard europei nella tecnologia, la sede austriaca è stata concepita come centrale europea con un proprio centro di assistenza e vendita.

Nuova serie completamente idraulica
L’azienda coreana ha presentato recentemente le proprie macchine “developed in Europe”. Un pezzo forte è rappresentato dalla nuova serie DL-A5 completamente idraulica. Questa serie, dotata della tecnologia a due piani e dimensioni contenute, copre una gamma molto estesa di pressioni di chiusura, da 4.500 a 40.000 kN. Andreas Brettner, Direttore Commerciale di Woojin Plaimm GmbH, ha dichiarato: “La serie DL-A5 riunisce il know-how dell’Europa e dell’Asia. Si tratta di macchine con livello qualitativo europeo. La serie DL-A5 dispone dei sistemi di controllo di B&R e del sistema servo-idraulico delle aziende fornitrici europee”.

Nuovo progetto energetico
Le macchine ad iniezione DL-A5 sono dotate di serie di un’unità motrice servo-idraulica. Questa soluzione consente un consumo energetico molto ridotto dato che la potenza servo-idraulica viene sfruttata solo quando si eseguono movimentazioni nell’asse della macchina. Per quanto riguarda DL-A5 650, una macchina idraulica a due piani dotata di una forza di chiusura di 6.500 kN, il tempo di ciclo a secco si attesta, ad esempio, su valori inferiori a 3 s. In base alla misurazione 60.1 di EUROMAP, l’efficienza energetica ha ottenuto un valore di 8. Alla base di questa efficienza energetica chiaramente migliorata ci sono alcune motivazioni. Innanzitutto gli elementi idraulici per l’iniezione rapida sono stati posizionati vicino al cilindro idraulico d’iniezione e le servo-pompe molto ravvicinate all’accumulatore d’olio. Questa disposizione riduce il fabbisogno energetico grazie alla riduzione a livelli minimi della dissipazione di potenza. La pompa stessa è collocata in modo favorevole per la manutenzione. I risparmi più consistenti assicurati dalle prestazioni servo-idrauliche sono raggiunti dalla serie DL-A5 nelle singole fasi del ciclo del processo di stampaggio a iniezione.

Potente gruppo d’iniezione a doppio cilindro
I potenti doppi cilindri, dotati di supporti a guida lineare, consentono le movimentazioni dei gruppi d’iniezione. Assicurano spostamenti veloci e precisi. Questi componenti sono integrati dai doppi cilindri d’estrazione per l’accostamento della punta dell’ugello allo stampo. Trattandosi di gruppi d’iniezione, sono disponibili numerose capacità che variano da 1.278 cm³ a 41.548 cm³. La gamma delle velocità d’iniezione si estende da 407 cm³/s a 2.700 cm³/s. Su richiesta è possibile utilizzare anche progetti di viti speciali o viti temprate in modo speciale per materiali particolarmente abrasivi o corrosivi.

Progetto di chiusura dinamico ed efficiente
Un sistema di chiusura a due piani efficiente consente spostamenti vigorosi e controllati delle chiusure e grazie alle guide soggette alle sollecitazioni meccaniche della piastra mobile garantisce operazioni rapide di apertura e chiusura all’interno del ciclo. I sistemi di misurazione della posizione a sensore registrano in modo permanente la posizione corrente dello spostamento della piastra mobile. La progettazione dei longheroni con ottimizzazione MEF assicura la presa di forza ottimale all’interno del bloccaggio dei longheroni. La progettazione con ottimizzazione MEF delle piastre garantisce anche il massimo parallelismo dei piani. Le generose dimensioni del serraggio stampo, il diametro interno tra le colonne e un dispositivo automatico d’estrazione colonna completano il progetto di questa serie.
La gamma di modelli è formata dalle forze di chiusura di 4.500 kN, 5.500 kN, 6.500 kN e 8.500 kN nell’apposito intervallo intermedio. Nell’alta gamma delle forze di chiusura si presenta una precisa classificazione dei modelli caratterizzati dalle forze di chiusura di 10.500 kN, 13.000 kN, 17.000 kN, 18.000 kN, 20.000 kN, 23.000 kN, 25.000 kN e 27.000 kN. I due modelli di punta sono DL-A5 da 33.000 kN e DL-A5 da 40.000 kN di forza di chiusura. Gli utenti possono scegliere tra 14 modelli classificati con precisione e dotati della tecnologia a due piani con un ridotto ingombro per tutti i processi di produzione.

Dispositivo automatico d’estrazione colonna per stampi speciali
La serie DL-A5 dispone, su richiesta, di un dispositivo automatico d’estrazione colonna per i progetti speciali di stampaggio. In questo modo è possibile inserire stampi sovradimensionati o molto alti. Il sistema automatico d’estrazione colonna specifico dotato di colonne con ottimizzazione MEF viene gestito da un telaio integrato in modo stabile e preciso.

Progetto intuitivo del sistema di controllo
I modelli della serie DL-A5 vengono forniti con il collaudato sistema di controllo PP580. Tutti i dati vengono visualizzati in modo chiaro e intuitivo su un touch screen TFT da 15 pollici. Le funzioni d’allarme e gli strumenti per la gestione della qualità e della produzione rientrano tra le applicazioni. Attraverso l’interfaccia USB è possibile memorizzare offline i dati specifici per un massimo di 1.000 stampi e parametri a partire del sistema di controllo. Nel sistema di controllo PP580 sono integrate le apposite opzioni per l’automazione, la periferica e lo stampo. Un monitoraggio energetico integrato è disponibile su richiesta. In Corea, Woojin Plaimm presenta attualmente un nuovo dispositivo di controllo basato su Internet che sarà disponibile in Europa a partire dall’autunno di quest’anno.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria