Menu
Saturday, 27 Maggio 2017

Nuovi strumenti basati sulla connettività

In un’era di trasformazione digitale delle lavorazioni, Sandvik Coromant ha presentato in BI-MU 2016 le nuove soluzioni basate sulla connettività progettate per aiutare i produttori a ottimizzare le lavorazioni e il processo decisionale. In mostra anche le ultime novità di prodotto introdotte nel CoroPak 2016.2.

di Adriano Moroni

Dicembre 2016

La digitalizzazione nell’ambito della produzione è sempre più importante per il futuro successo delle officine meccaniche; tuttavia intraprendere questo viaggio comporta affrontare sfide complesse. Al fine di aiutare i produttori a superarle, Sandvik Coromant ha sviluppato soluzioni digitali in grado di supportare le aziende che intendono procedere verso un futuro di soluzioni “connesse”. “Crediamo sia nostra responsabilità aiutare le officine meccaniche a tenere il passo con i più recenti sviluppi dell’industria”, afferma Giampiero Pavese, Manager, Product & Industry Segment Management - Sales Area South Europe di Sandvik Coromant. “Le nostre soluzioni basate sulla connettività dimostrano come i processi di lavorazione digitale, combinati con la competenza di Sandvik Coromant nell’interpretare e ottimizzare i relativi dati, forniscono ai produttori una visione più completa sul loro ambiente di produzione, contribuendo quindi ad aumentare la redditività complessiva”.

Migliorare il controllo della produttività e dei costi
Durante la scorsa edizione di BI-MU, i visitatori hanno potuto scoprire le più recenti e innovative soluzioni digitali a marchio Sandvik Coromant. Al centro dello stand e dell’attenzione del pubblico il display CoroPlus™, che ha catalizzato l’interesse di tutti i visitatori. CoroPlus™ è la sua suite di soluzioni IIOT (Industrial Internet of Things) che aiuterà le aziende a prepararsi per l’Industria 4.0. “L’idea è di offrire strumenti che permettano di migliorare il controllo della produttività e dei costi attraverso una combinazione di lavorazioni “connesse”, accesso in tempo reale ai dati di produzione e know how specifico”, spiega Gianfranco Bianco, Specialista di Web Content Marketing Sandvik Coromant. Il termine collettivo CoroPlus™ indica una nuova piattaforma di strumenti e software connessi: essenzialmente si tratta di tecnologie in grado di inviare e/o ricevere dati, che permettono di ridurre gli sprechi di informazioni e di migliorare tutte le fasi dei processi produttivi, compresi il pre e post-lavorazione, grazie all’impiego di tecnologie connesse e alle competenze tecniche di Sandvik Coromant. “Oltre a poter accedere ai dati sui prodotti e alle applicazioni Sandvik Coromant attraverso software e hardware connessi, gli utilizzatori hanno a disposizione utensili dotati di sensori, che permettono loro di regolare, gestire e monitorare le prestazioni di lavorazione in tempo reale”, spiega Göran Näslund, Head of Sandvik Coromant Digital Machining. “L’intera officina meccanica può essere controllata per mezzo di “cruscotti” di gestione dati in loco, attraverso il cloud e tramite integrazione con il software dell’utente e l’ambiente delle macchine. CoroPlus™ si connette agli ambienti software esistenti per mezzo di API (Application Programming Interface) aperte, offrendo connettività bidirezionale e un’elevata qualità dei dati”. Il vantaggio principale che CoroPlus™ offre ai responsabili di produzione è la possibilità di capire meglio cosa accade nelle officine e nell’ambiente di lavorazione, a tutti i livelli, permettendo quindi di ottimizzare le attività. Dal punto di vista dei programmatori CAM, disporre di dati precisi relativi agli utensili e all’applicazione significa poter adattare le raccomandazioni di lavorazione alle attività specifiche. Ma queste soluzioni sono vantaggiose anche per gli operatori, poiché permettono il monitoraggio a distanza dei processi di lavorazione. Inoltre, gli utensili dotati di sensori specifici forniscono informazioni in tempo reale durante tutto il processo di lavorazione, pertanto possono essere monitorati per evitare rotture e assicurare prestazioni elevate. L’offerta attualmente comprende soluzioni basate su “cruscotti”, le soluzioni software di ToolGuide CoroPlus, la Libreria Utensili Adveon™, gli utensili da taglio Silent Tools™+ e CoroBore®+ nonché il sistema IoT di monitoraggio macchine Promos 3+. “CoroPlus™ è frutto della nostra collaborazione con costruttori di macchine utensili, fornitori di servizi cloud e gestori di reti”, spiega Näslund. “In questo modo possiamo aiutare gli utilizzatori a sfruttare i nuovi sviluppi tecnologici. Il nostro scopo è aumentare la produttività e la flessibilità con sviluppi tecnologici finalizzati alla creazione di valore nel campo della lavorazione digitale”.

A portata di mano tutte le funzionalità di supporto alla produzione
Ulteriore novità in campo digitale riguarda l’applicazione Ifind, uno strumento intuitivo che assicura ad addetti agli acquisti, tecnici e operatori macchina il miglior supporto possibile per i loro processi produttivi. “L’app gratuita Ifind permette di accedere a tutti i contenuti del sito Web Sandvik Coromant, all’applicazione ToolGuide, a oltre 30 fra pubblicazioni e cataloghi, e numerose app dedicate”, spiega Bianco. “Grazie alla funzione di mobile shop e alle opzioni di contatto immediato con Sandvik Coromant, gli utilizzatori possono gestire l’intero processo di attrezzamento, dalla selezione all’approvvigionamento, con un’unica app”. Ifind permette di consultare informazioni sugli utensili, raccomandazioni, dati sulla disponibilità e prezzi. Inoltre, una volta effettuati gli acquisti, gli utilizzatori possono accedere a funzioni importanti come tracking dell’ordine e aggiornamenti. I tecnici, invece, possono trovare dati CAD e modelli 3D, oltre a dati di taglio, informazioni applicative, seminari e informazioni su utensili e parti di ricambio.

Fresa a candela per piccoli diametri
Passiamo ora alle novità di prodotto, e in particolare ai nuovi utensili per fresatura introdotti nel CoroPak 2016.2: fresa per spianatura CoroMill® 745 con inserti multi-taglienti bilaterali, fresa a candela CoroMill® 390, fresa per alti avanzamenti per piccoli diametri CoroMill® 415. Iniziamo con la nuova fresa a candela per piccoli diametri CoroMill® 390 con inserto 07, un utensile versatile, indicato per diverse operazioni tra cui fresatura di spallamenti, anche profondi, contornatura, lavorazione lineare ed elicoidale di piani inclinati, fresatura a tuffo, fresatura di cave e spianatura. “Per CoroMill® 390 con inserti di dimensione 07 sono disponibili qualità per tutti i materiali. La nuova qualità d’inserto GC1130, prodotta con tecnologia Zertivo™, consente alla fresa di offrire un livello superiore di sicurezza nella fresatura di acciaio. Essendo più piccoli, gli inserti permettono di aumentare la densità dei denti della fresa e quindi la produttività”, spiega Stefano Bertoni, Milling Product Specialist di Sandvik Coromant Italia. Questo utensile viene fornito con una chiave torsiometrica appositamente concepita per la vite e inserto 07 di piccole dimensioni. “Si tratta di una soluzione pensata per garantire che il bloccaggio degli inserti sia sempre corretto”, sottolinea Bertoni. “La molla integrata, infatti, consente di montare gli inserti sempre con la giusta forza di bloccaggio senza stressare la testa della vite e garantendo una durata utensile affidabile e costante”. Su CoroMill® 390 con inserti di dimensione 07, l’adduzione interna di refrigerante è standard e consente un maggiore controllo del calore e dei trucioli.

Qualità indicata per condizioni di lavorazione difficili
Come sopra citato, la nuova qualità d’inserto GC1130 è una scelta prioritaria per le frese CoroMill® 390, ma anche per le CoroMill® 490 e CoroMill® 495. Sfaldamento, scheggiature e microfessurazioni termiche sono problemi comuni durante le operazioni di fresatura di acciaio, soprattutto quando i percorsi utensile sono sfavorevoli, cavità profonde o si utilizza refrigerante. La qualità GC1130 è stata sviluppata appositamente per aiutare i tecnici di produzione a contrastare gli effetti indesiderati legati a breve durata utensile e produzione instabile. Fabbricata con Zertivo®, una tecnologia di produzione esclusiva che ne amplifica i vantaggi, questa qualità garantisce una maggiore sicurezza del filo tagliente e un minore sfaldamento. Inoltre, un substrato a grana fine ad alto tenore di Cr offre elevata resistenza alle microfessurazioni termiche generate dalle variazioni di temperatura durante la lavorazione, contribuendo a rendere lunga e affidabile la durata utensile. Quando è necessaria la fresatura di spallamenti ripetuti, la combinazione tra GC1130 e CoroMill® 490 assicura un’azione di taglio leggera e un profilo così liscio da ridurre sensibilmente la necessità di ricorrere all’operazione di finitura. La qualità GC1130 dà il meglio di se stessa quando si tratta di lavorare profili geometrici differenti. Oltre a conferire sicurezza e prevedibilità alla lavorazione in condizioni difficili, la gamma include diversi tipi di utensili e un’ampia scelta di raggi di punta. Le possibili applicazioni sono la fresatura di spallamenti, la lavorazione di piani inclinati lineari ed elicoidali, la torni-fresatura, la fresatura di spallamenti profondi, la contornatura e l’esecuzione di tasche. Nelle applicazioni che richiedono operazioni di smussatura senza problemi su vari tipi di acciaio, l’associazione tra CG1130 e CoroMill® 495 riduce i tempi di fermo e aumenta il tasso di utilizzo delle macchine. Oltre alla smussatura di fori e bordi, altre applicazioni tipiche sono gli smussi in tirata, la preparazione alla placcatura e la sbavatura.

Elevato volume di truciolo
CoroMill® 415 è invece una fresa ad alti avanzamenti per piccoli diametri (a partire da 13 a 32 mm), e due dimensioni inserti. CoroMill® 415 è un’estensione al programma di frese ad alti avanzamenti Sandvik Coromant come CoroMill® 210 e CoroMill® 419 e un’alternativa alle frese in metallo duro in applicazioni dove sono richiesti piccoli diametri. CoroMill® 415 è fornita con tecnologia iLock, una soluzione che permette massima stabilità all’inserto. L’interfaccia iLock facilita anche la manipolazione degli inserti più piccoli. Le frese sono disponibili con attacco Coromant EH, che permette maggiore flessibilità per minori utensili a magazzino, e può essere combinata con stelo antivibrante Silent Tools™ ove sorgono problemi di vibrazioni con affidabilità e produttività. Le possibili applicazioni sono la lavorazione ad alto avanzamento in spianatura e sgrossatura di tasche, fresatura a tuffo e in rampa in settori quali aerospaziale, stampi, energia, medicale, pompe e valvole nonché meccanica generale.

Efficienza costi e produttività
Concludiamo questo viaggio nelle novità Sandvik Coromant con la fresa CoroMill® 745, un utensile particolarmente indicato per la produzione di lotti di piccole e di grandi dimensioni. Con un totale di 14 taglienti per inserto, CoroMill® 745 è una scelta che assicura efficienza costi in operazioni di spianatura. L’assortimento comprende tre versioni con passi diversi. Il design a passo differenziato della versione MD è particolarmente indicata per lavorazioni con vibrazioni, e la posizione dell’inserto è compensata radialmente per assicurare uno spessore truciolo uniforme per ogni inserto. La versione con passo M è adatta ad applicazioni generali, mentre quella con passo H - con un maggior numero di denti - è la scelta ideale per una maggiore produttività. Le versioni con passo M e MD hanno lo stesso numero di denti. “L’esclusivo sistema di posizionamento degli inserti è stato studiato per semplificare e velocizzare la sostituzione dei taglienti nella sede e una migliore evacuazione truciolo, mentre la forma ettagonale degli inserti serve a bloccarli in posizione. Nonostante la posizione degli inserti è doppio negativa, le geometrie sono molto positive per determinare un’azione di taglio positiva. Sono disponibili geometrie e qualità d’inserto ottimizzate per acciaio e ghisa. Gli inserti robusti ma con azione di taglio leggera per applicazioni da sgrossatura a semifinitura permettono di eseguire operazioni di spianatura con risultati affidabili su tutti i tipi di fresatrici”, afferma Bertoni.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Utensili

Comunicazione tecnica per l'industria