Menu
Thursday, 21 Settembre 2017

Rispondere più velocemente alle richieste dei committenti

Per rimanere competitivi sul mercato, gli stampisti devono saper rispondere in maniera flessibile alle richieste dei clienti. Per far fronte a queste sfide, l’azienda bavarese Schröter Modell und Formenbau ha deciso di aggiungere alle numerose macchine F. Zimmermann già presenti in azienda, due fresatrici a portale, fra cui una fresatrice compatta FZ33.

di Adriano Moroni

Dicembre 2016

I costruttori di stampi devono lavorare frequentemente componenti complessi utilizzando i materiali più disparati, e allo stesso tempo assicurare un alto livello di precisione nonché un’elevata finitura superficiale, il tutto in tempi molto stretti. L’azienda Schröter Modell und Formenbau, la cui sede si trova nella città bavarese di Oberpframmen, appartiene a questa categoria. “Circa il 75% dei nostri clienti proviene dall’industria automobilistica”, afferma Maximilian Lörzel, Amministratore Delegato di Schröter Modell und Formenbau. “Fra loro vi sono nomi come BMW, Audi, Volkswagen, Mercedes e Porsche”. In questo settore la fanno da padrone i brevi tempi di consegna e la grande pressione sui prezzi. Per restare competitivi, un’azienda deve avere sia personale ben formato, sia macchine contraddistinte da tempi di fermo ridotti nonché risultati di alta qualità. Schröter Modell und Formenbau, specializzata nella produzione di modelli e stampi, è presente sul mercato dal 1963. È stata fondata a Monaco da Bruno Schröter, zio dell’attuale Amministratore Delegato. “All’inizio degli anni ’90 ho preso il controllo dell’azienda, e da allora siamo cresciuti costantemente”, sottolinea Lörzel. “Oggi produciamo prototipi di componenti e di stampi, ma non ci occupiamo di produzione in serie”. L’azienda fabbrica anche pattern per stampaggio, modelli di progettazione e stampi per lamiera costruiti in alluminio, plastica e zama. Fra i suoi clienti vi sono numerose aziende dell’industria aeronautica e anche produttori di elettrodomestici come Bosch e Siemens. Oltre a lavorare grandi quantità di alluminio, Schröter tratta anche materiali come schiuma, argilla e ureol, che vengono sgrossati e finiti completamente all’interno dei reparti produttivi. L’azienda tedesca lavora anche con fibra di carbonio e acciaio. I processi di produzione devono soddisfare elevati requisiti qualitativi. Poiché l’azienda non può offrire da sola ogni tipo di processo, collabora anche con vari impianti di verniciatura e fonderie di alluminio presenti nelle vicinanze. Maximilian Lörzel si avvale di un team di 35 dipendenti, tutti formati in loco.

Dai dati CAD al modello reale
Schröter collabora da vicino con i progettisti industriali. “Il lancio sul mercato di un nuovo prodotto, di modello per veicoli o di una variante di prodotto è sempre preceduto da un lungo processo per trovare la giusta forma”, dichiara Lörzel. “Innanzitutto, è necessario creare i modelli dei veicoli, perché questa è la sola maniera per ricevere un’impressione accurata delle proporzioni e delle forme”. I modelli - solitamente di argilla, plastica o materiali in pasta - sono creati in scala 1:1. “Li fabbrichiamo a partire da una vasta gamma di materiali, nella più totale segretezza”, afferma Lörzel. Le fresatrici devono soddisfare requisiti molto elevati; una vasta area di lavoro risulta particolarmente importante.

Le macchine hanno dimostrato la loro efficacia nel corso degli anni
“La nostra attrezzeria è equipaggiata con macchine utensili di varie dimensioni, in modo da poter far fronte a una molteplicità di lavori diversi”, spiega l’Amministratore Delegato. Ma tutte sono costruite dal produttore F. Zimmermann, la cui sede si trova nella città tedesca di Neuhausen, vicino a Stoccarda. Le due aziende collaborano ormai da molti anni. “Fin dall’inizio, ci siamo affidati quasi esclusivamente ai prodotti di questo fornitore”, afferma Lörzel. “Quello che apprezziamo particolarmente delle loro macchine è la robustezza, l’elevata velocità e la flessibilità”. Sono precise e affidabili, e il personale dell’azienda tedesca non ha necessità di lavorare ulteriormente i componenti dopo averli rimossi. Già solo questo fa risparmiare una gran quantità di tempo e denaro. Per questo partner di lunga data, Lörzel non ha altro che lodi: “Gli esperti di Zimmermann hanno sempre una soluzione alle nostre richieste. E continuano a migliorare le macchine in base alle nostre esperienze e necessità”. Durante un tour all’interno della fabbrica, l’Amministratore Delegato ci fa notare la gamma di macchine presenti. “Abbiamo in funzione due fresatrici a portale a 5 assi FZ30 ad alta velocità, e anche una FZ37”. L’azienda ha ora aggiunto alla sua collezione un’altra FZ37.

Maggior flessibilità con i nuovi modelli
“Le commesse che riceviamo diventano sempre più difficili da completare, soprattutto quelle che arrivano dall’industria automobilistica”, spiega Lörzel. Per essere più flessibile, Schröter Modell und Formenbau ha quindi deciso di acquistare due altre macchine a marchio Zimmermann. A questo scopo ha anche ampliato la superficie del suo stabilimento. “Lavoriamo spesso a piena capacità, ed è capitato più di una volta che fossimo sul punto di dover rifiutare un ordine”, dichiara Lörzel. La seconda fresatrice a portale FZ37 ha un’area di lavoro di 8.000 mm sull’asse X, 3.500 mm sull’asse Y e 2.500 mm sull’asse Z. Un’altra ragione per questo acquisto è la tecnologia di cui è dotata la macchina. La velocità di avanzamento e l’accelerazione raggiungono valori circa il doppio rispetto ai modelli precedenti.

Lavorazione precisa e affidabile
Proprio accanto alla FZ37 si trova una nuova fresatrice compatta FZ33. “Questa fresatrice a portale a cinque assi ha un’ampia area di lavoro e dimensioni esterne molto ridotte, con corse di 2.500 mm sull’asse X, 3.000 mm sull’asse Y e 1.250 mm sull’asse Z”, afferma Andreas Podiebrad, Amministratore Delegato di F. Zimmermann. Allo stesso tempo è particolarmente potente e robusta. “È stata progettata per la lavorazione veloce di alluminio e di componenti compositi a 3 e 5 assi”, aggiunge Podiebrad. “I componenti di acciaio e ghisa possono essere finiti in egual modo con prestazioni dinamiche eccellenti”. Per Maximilian Lörzel i criteri di selezione più importanti per cui è stata scelta questa macchina sono i tempi di esecuzione ridotti, i tempi di fermo minimi e l’elevata precisione, tutti aspetti che rendono superflua la rilavorazione dei componenti. La macchina è dotata anche di un sistema di raffreddamento e di lubrificazione. La fresatura di alluminio richiede grandi quantità di lubrorefrigerante, che quando evapora può inquinare l’aria nello stabilimento. Per questa ragione la fresatrice FZ33 è dotata di un potente sistema di estrazione per smaltire i vapori. La fresatrice compatta FZ33 raggiunge velocità di avanzamento rapido che arrivano fino a 60 m/min, e un’accelerazione che raggiunge i 5 m/s2. Lörzel è impressionato: “Può garantire elevata qualità superficiale in maniera molto efficiente”. Podiebrad aggiunge: “Quando abbiamo sviluppato questa macchina, è stata posta particolare attenzione alla facilità operativa e di manutenzione”. Come tutte le macchine Zimmermann, la fresatrice FZ33 è dotata di componenti di alta qualità, il che le assicura una lunga vita di servizio. L’utente beneficia quindi di costi ciclo di vita estremamente ridotti. Grazie agli assemblaggi standardizzati, al design modulare della macchina e allo stoccaggio delle parti di assemblaggio, Zimmermann può offrire la fresatrice FZ33 a un prezzo interessante e assicurare una consegna rapida. “Il suo elevato valore aggiunto permette al cliente di ammortizzare il costo della macchina in un tempo estremamente breve”, afferma Podiebrad. Ogni fresatrice ha una stazione per il cambio utensili. “Questo aspetto è particolarmente importante per noi, perché possiamo lavorare durante la notte e i week-end”, sottolinea Lörzel. Un sistema laser di misura degli utensili completamente automatico e sensori radio completano l’equipaggiamento di ogni macchina. I sensori radio integrati nelle fresatrici permettono un allineamento veloce dei componenti. Dopo la lavorazione, le misurazioni possono essere effettuate direttamente, senza rimuovere i pezzi. Le nuove macchine sono dotate di teste di fresatura VH20 di Zimmermann. L’azionamento dell’asse A è fornito da doppi motori Torque, rinforzati elettronicamente a gioco zero, mentre per l’asse C è presente un motore coppia ad azionamento diretto. Insieme a un sistema di misura ad alta risoluzione, questo permette un posizionamento veloce ed estremamente preciso, poiché la testa di fresatura combina coppie particolarmente elevate con un’alta velocità di rotazione degli assi A e C.

Nessuna fondazione necessaria
Un’altra importante caratteristica che ha spinto lo stampista tedesco ad acquistare la fresatrice compatta FZ33 è stata il rigido basamento in ghisa con tavola integrata. “Il basamento consiste in circa 15 t di ghisa”, spiega Podiebrad. “La FZ33 può quindi essere collocata su un normale pavimento; non serve nessuna fondazione per l’installazione della macchina”. Schröter Modell und Formenbau produce circa il 90% dei suoi prodotti in Germania, il che significa che l’azienda può fregiarsi del sigillo di qualità “Made in Germany” di TÜV Nord, l’Ente indipendente di certificazione. Quello che rende l’azienda speciale è il fatto che i suoi dipendenti si occupano di ogni progetto dall’inizio alla fine, dai primi colloqui con il committente fino alla consegna finale. “Il nostro team è di alto livello, e garantisce risposte e consegne molto veloci; anche se è necessario effettuare modifiche in corso d’opera, i nostri tecnici sono in grado di agire all’istante”, conclude Lörzel. “Questo significa che possiamo assicurare flessibilità in ogni momento”.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria