Menu
Saturday, 18 Novembre 2017

L’esperienza al servizio della tecnica

Specializzata da oltre 30 anni nella progettazione e costruzione di stampi per materie plastiche, Linea Stampi è entrata recentemente nel Gruppo Oldrati, realtà industriale dedita alla lavorazione di gomma, silicone e termoplastici. Per andare incontro alle nuove esigenze produttive, l’azienda sta investendo in nuovo personale, impianti oltre a un nuovo sistema CAM.

di Alberto Marelli

Ottobre 2016

Come la maggior parte delle aziende italiane costruttrici di stampi anche Linea Stampi è stata fondata grazie all’intraprendenza di tecnici che lavoravano come dipendenti in aziende del settore. Nata nel 1985 ad Agrate Brianza (MB) dai due soci fondatori Giuseppe Lissoni e Virgilio Parolini, l’azienda è specializzata nella costruzione di stampi per prodotti in plastica, gomma termoplastica e LSR (Liquid Silicone Rubber). “L’attività è iniziata come si usava allora con una piccola officina e dopo pochi mesi il primo dipendente”, spiega Giuseppe Lissoni, Sales & Technical Manager di Linea Stampi. “Nel giro di pochi anni, esattamente nel 1991, si rese necessario il trasferimento in un nuovo sito produttivo, ampliato ulteriormente negli anni successivi con l’allestimento di un ufficio tecnico interno e dalla nascita di una consociata dedicata ai collaudi stampo e a eventuali produzioni nel caso il committente desiderasse il prodotto finito”. Linea Stampi ha continuato a crescere ininterrottamente fino al 2001, quando con l’ingresso nel mercato dei paesi emergenti l’azienda lombarda, come del resto tutto il settore, ha dovuto affrontare un leggero calo di fatturato, senza però mettere in difficoltà l’azienda. “Da sempre Linea Stampi si avvale di tecnologie avanzate e progettisti altamente qualificati che garantiscono la finalizzazione di stampi di elevata precisione in diversi settori, soprattutto in quello automotive (corpo, centraline, connettori, moduli componibili), che in questi anni ci ha assicurato circa il 50% del nostro fatturato”, afferma Lissoni. L’azienda opera anche in altri comparti come cosmetica e packaging (sottocapsule, tappi, flip-top con o senza svitamento), rubinetteria e componenti (corpi doccia e doccette cucina più relative componentistiche, elementi interni, cartucce termostatiche, cartucce miscelatori), elettrico ed elettromeccanico (portalampade, connettori, corpi bobina). Una tappa importante per l’azienda è avvenuta lo scorso gennaio, quando è entrata a far parte di Oldrati Group, gruppo bergamasco specializzato nella lavorazione di gomma, silicone e termoplastici. Il Gruppo Oldrati è formato da 9 società in Italia e all’estero, 9 impianti produttivi, 4 dipartimenti di ingegneria, 3 centri di ricerca e sviluppo e 9 uffici vendita e conta oltre 1.000 dipendenti in tutto il mondo. La sua continua espansione si manifesta con l’acquisizione di un numero sempre maggiore di aziende italiane che apportano nuovi know-how e specializzazioni al Gruppo. Linea Stampi ne è un esempio. “Negli ultimi anni era sorto per Linea Stampi il problema del cambio generazionale, momento molto delicato nella vita di un’azienda. Abbiamo affrontato con molta attenzione questa situazione e quando il Gruppo Oldrati, inaspettatamente, ci ha contattato per proporci di entrare a far parte del gruppo abbiamo deciso che fosse la soluzione migliore per garantire all’azienda un futuro importante. A conferma di ciò, il Gruppo Oldrati ha già deciso di investire in nuovi macchinari e personale per far crescere ulteriormente l’attività dell’azienda”, spiega Lissoni. Questo lo conferma anche l’Amministratore Delegato del Gruppo Oldrati, il Dr Manuel Oldrati che consultato, interviene con: “Su Linea Stampi, così come per altre nostre unità produttive di stampi, si hanno importanti progetti di sviluppo, solo nel 2016, infatti, abbiamo investito oltre due milioni di euro in nuovi impianti innovativi al fine di migliorare la qualità delle lavorazioni di stampi e ridurre i tempi di risposta alla nostra clientela”. Da quando fa parte del Gruppo Oldrati, Linea Stampi ha ampliato ulteriormente i propri mercati, entrando anche nel settore sportivo, con la produzione di stampi per freni biciclette, particolari per il settore subacqueo e altro ancora.

Il progetto più congeniale adattato alle necessità del committente
L’esperienza maturata nel corso dei 30 anni di attività di Linea Stampi garantisce la personalizzazione di ogni stampo utilizzando studi e programmi specifici di fattibilità per ottimizzare la produzione e la qualità dei pezzi finiti. 
Linea Stampi propone come primi servizi al committente l’ideazione e la progettazione dello stampo tramite i programmi CAD/CAM ma anche le analisi di Moldflow® di Autodesk. Successivamente propone la soluzione più adeguata da utilizzare: suggerirà un hot runner injection se la richiesta è quella di uno stampaggio più performante, senza scarti e sprechi di energia; uno stampo bimateriale e/o bicolore con piastra index o tavola rotante in caso di multi materiale; un multi-cavità, da utilizzare per elevate produzioni, come quelle per il settore packaging; oppure uno stack mould che consente il doppio della produttività con una qualsiasi pressa tradizionale. Prima campionatura e assistenza al committente completano la serie dei servizi forniti. L’attrezzeria è costituita da fresatrici, elettroerosioni a filo e a tuffo, rettificatrici. Una caratteristica che contraddistingue Linea Stampi è che tutti i processi produttivi sono realizzati internamente, per gestire al meglio la qualità dei prodotti. “Affidiamo all’esterno solo la costruzione dei portastampi e le lavorazioni di tornitura”, afferma Lissoni.

Flessibilità nello sviluppo dei percorsi utensile
Con l’ingresso nel Gruppo Oldrati l’azienda ha dovuto gestire un maggior carico di lavoro e si è reso quindi necessario acquistare un nuovo sistema CAM in grado di assicurare una maggiore produttività. A questo scopo l’azienda ha scelto la soluzione PowerMILL di Autodesk. “Abbiamo scelto PowerMILL assecondando le richieste del nostro cammista Daniele Targato, rientrato pochi mesi fa in azienda dopo un periodo da libero professionista durante il quale ha utilizzato la soluzione CAM di Autodesk”, spiega Lissoni. “Prima dell’acquisto abbiamo eseguito diversi test di lavorazione e alla fine abbiamo avuto la conferma che si tratta di un software completo in grado di soddisfare le nostre nuove esigenze produttive”. “Quando lavoravo come libero professionista - interviene Daniele Targato - dovevo progettare i componenti più diversi. Grazie a PowerMILL non mi sono mai trovato in difficoltà. Il punto di forza principale del software è la flessibilità, che permette al cammista di aggirare le diverse problematiche legate ai percorsi utensile con diverse soluzioni. Da sottolineare inoltre le numerose strategie, la possibilità di personalizzare i percorsi CAM in base alle proprie esigenze, le elevate finiture superficiali raggiungibili oltre alla capacità di lavorare molto bene negli spazi stretti, aspetto che non tutti i software CAM riescono a gestire”.

Nuove funzionalità
Autodesk ha introdotto recentemente i suoi nuovi prodotti CAM 2017 per una vasta gamma di applicazioni del manufacturing avanzato che vanno dalla programmazione di fresatrici e torni CNC alla realizzazione di attrezzature e stampi complessi. Questi nuovi prodotti combinano l’eredità della competenza nel settore del software CAM di Delcam con la potenza di Autodesk nel design e manufacturing 3D, offrendo ai clienti CAM di Autodesk una potente e unica esperienza. Le soluzioni CAM 2017 di Autodesk includono versioni di FeatureCAM potenziate nell’automazione della programmazione CNC; PartMaker per la programmazione di particolari ad alta precisione su fantine mobili; PowerMill per la programmazione di stampi più complessi, matrici e altri componenti; PowerShape per la progettazione di parti complesse 3D; PowerINSPECT, il software di ispezione indipendente dall’hardware.
In particolare, Autodesk PowerMill 2017 vanta la capacità di produrre facilmente ed efficacemente gli stampi più complessi, attrezzature e altri componenti ad alto livello. Quest’ultima versione include le seguenti nuove funzionalità:
- percorsi di finitura offset 3D più efficienti, maggiori controlli di simulazione e logica constraint-based per ottimizzare i movimenti aria di svincolo e/o giunzione per garantire una lavorazione più sicura e più efficiente.
- Per la prima volta, PowerMill fornisce anche strategie per creare percorsi di tornitura per le macchine di fresatura tornitura Mill-Turn a 5 assi.
Questi miglioramenti continuano a rendere PowerMill una soluzione particolarmente indicata per soddisfare le richieste più esigenti in tema di applicazioni a 3 assi, alta velocità e applicazioni multi-axis complesse.
Tutti i nuovi prodotti 2017 sono disponibili come licenze permanenti e manutenzione o tramite l’Abbonamento Autodesk, un’opzione di acquisto che offre l’accesso ai software Autodesk con minori costi iniziali sulla base di una licenza a termine per soddisfare una varietà di esigenze di business e rispettare il proprio budget.

Articoli correlati (da tag)

1 commento

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria