Menu
Friday, 22 Settembre 2017

Evoluzione tecnologica continua

D.Electron ha introdotto nel controllo numerico Z32 la nuova funzione “Stampi” che lo rende compatibile con il linguaggio di programmazione dei CNC Selca.

di A.M.

Febbraio 2014

Com’è noto, il controllo numerico è l’interfaccia tra l’uomo e la macchina utensile e riveste un ruolo fondamentale nella velocità, precisione e sicurezza delle lavorazioni meccaniche, soprattutto nella fresatura di pezzi di elevato valore come gli stampi di grandi dimensioni, dove un errore può causare un ingente danno economico. Attiva da oltre 35 anni nel settore delle macchine utensili, D.Electron è uno dei fiori all’occhiello della tecnologia italiana, specializzata nella costruzione di controlli numerici che ha sviluppato una riconosciuta competenza nella lavorazione di stampi anche a cinque assi oltre che nella meccanica generale. Il controllo numerico Z32, con oltre 6.000 installazioni, è la punta di diamante della produzione D.Electron. È un CNC caratterizzato da un sistema aperto, quindi con un’ampia gamma di funzioni che possono essere adattate alle varie applicazioni tramite personalizzazioni del front-end e, alla macchina, attraverso il potente PLC integrato. Z32 combina, in un’unica soluzione interamente digitale, sia il sistema CN sia gli azionamenti integrati.
{gallery}/Controlli/febbraio_2014/d.electron{/gallery}
Particolarmente indicato per gli stampisti
Per rendere il proprio controllo Z32 ancora più competitivo sul mercato, D.Electron ha aggiunto la nuova funzione “Stampi”, rendendolo compatibile con il linguaggio di programmazione dei CNC Selca. “Grazie a questa funzione si può colmare il vuoto lasciato dal CNC Selca”, spiega Andrea Becattini, sales manager D.Electron. “Lo stampista è in grado di eseguire il part program del CN Selca senza aggiungere o eliminare alcuna riga di programma e senza operazioni di conversione, l’operatore sarà in grado di padroneggiare il CNC senza alcun costo d’istruzione. D.Electron ha investito con forza per colmare questo “buco”, in questo modo gli operatori alle macchine non sono obbligati a imparare nuovi linguaggi di programmazione legati ad altri controlli. Dato che il tempo di apprendimento di un nuovo controllo numerico è un costo, eliminarlo è un vantaggio importante per le aziende”. Grazie a un cuore tecnologico totalmente Made in Italy, i controlli numerici Z32 sono completamente compatibili con i controlli precedenti, dai quali ereditano tutte le funzionalità e prestazioni acquisite in decenni di esperienza. La compatibilità si estende dalle prestazioni del CN (alta velocità, superfinitura, bontà dell’interpolazione) al linguaggio di programmazione dei part-program e del PLC nonché alle periferiche di Input/Output.

Funzione RTCP per aumentare la produttività della macchina a 5 assi
La lavorazione a cinque assi continui ha da tempo incontrato i favori degli stampisti, che grazie a questa tecnologia sono in grado di ridurre i tempi di produzione. In questo tipo di lavorazione, è importante tenere sotto controllo il punto di contatto tra utensile e pezzo. Per la creazione dei part-program, il sistema CAD/CAM deve calcolare i punti sulla superficie del pezzo e gli angoli di rotazione degli assi rotativi (testa birotativa o tavola rotobasculante). Il controllo numerico Z32, tramite la funzione opzionale RTCP (Rotating Tool Center Point) si incarica di calcolare e comandare i movimenti macchina, in modo tale che l’utensile rimanga in contatto col pezzo. Ciò permette di poter eseguire lo stesso file generato dal CAM con utensili di lunghezza e raggio diversi dagli originali, eliminando la necessità di ricalcolare il programma e aumentando la produttività della macchina. Durante la lavorazione con RTCP attivo, è possibile variare l’angolo della testa in modo continuo per mezzo di un volantino elettronico, senza interrompere la lavorazione e senza danneggiare il pezzo.

Potente elaboratore geometrico-dinamico
Per ottenere buoni risultati nel campo dell’alta velocità è necessario che tutti i componenti del sistema siano perfettamente a punto, a partire dal CAM che genera il part-program fino all’utensile che lavora lo stampo. Un ruolo fondamentale è svolto dal CNC, che realizza due importanti funzioni: processazione del profilo fornito dal CAM (elaborazione geometrica) e gestione dei movimenti assi (elaborazione dinamica). Il controllo numerico Z32 è dotato di un potente elaboratore geometrico-dinamico che offre una soluzione di elevata efficienza e flessibilità, minimizzando i tempi di esecuzione in funzione della tolleranza impostata dall’operatore e delle caratteristiche dinamiche della macchina. La velocità di lettura di Z32 arriva a 11.000 blocchi/s con programma eseguito da memoria interna. Nel caso di programmi di grandi dimensioni eseguiti da disco si leggono 2.000 blocchi/s. Per attivare l’alta velocità esistono alcune specifiche funzioni G che permettono di eseguire varie operazioni come ricostruire la curvatura di traiettorie fornite per punti, impostare la tolleranza di arrotondamento della traiettoria fornita dal CAM, specificare la “morbidezza” dei movimenti macchina. Lo Z32 dispone di un look-ahead fino a 380 blocchi, ed è dotato di un sistema di limitazione automatica della velocità che impedisce sobbalzi, anche se, per parametri di programmazione anomali, il look-ahead è completamente riempito.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria