Menu
Thursday, 19 Luglio 2018

Siamo un paese per cobot

A due passi (letteralmente, o quasi) dal fiume Po a Torino hanno trovato la loro “casa” italiana i robot collaborativi che l’azienda danese Universal Robots ha iniziato a produrre poco più di un decennio fa nel quartier generale di Ødense con un obiettivo a dir poco ambizioso: rendere più democratico il processo produttivo. Abbiamo partecipato, lo scorso marzo, all’evento inaugurale della nuova sede.

Leggi tutto...

La nuova casa torinese dei cobot

Universal Robots, azienda danese pioniera nella robotica collaborativa, ha inaugurato il 13 marzo, con un evento riservato agli esponenti della stampa, la nuova sede della filiale italiana, in via Lessolo a Torino. Oltre al Sales Development Manager di Universal Robots Italia, Alessio Cocchi, sono intervenuti anche Jacob Pascual Pape, General Manager South Europe & MEA, e Jurgen von Hollen, Presidente di Universal Robots. Quest’ultimo ha presentato i risultati economici dell’azienda danese nel 2017, con un fatturato in deciso aumento che ha raggiunto i 151 milioni di euro, in aumento del 72% rispetto ai dati 2016. “Riteniamo che questo dato di crescita di fatturato senza precedenti, +72% su base annua, si debba sia a una consapevolezza, sempre più diffusa, dei vantaggi che i nostri robot collaborativi sono in grado di apportare alle imprese di produzione, sia all'impegno costante di dipendenti e partner di Universal Robots per essere e rimanere i punti di riferimento del settore. Guardando al 2018 - ha proseguito il Presidente di UR - prevediamo un'ulteriore crescita dei ricavi di almeno il 50%. Il mercato dei cobot dovrebbe continuare a essere uno dei principali driver di crescita nel mercato dell'automazione”.

Nella foto: il team di Universal Robots Italia insieme a Jurgen Von Hollen (secondo da sinistra) e a Jacob Pascual Pape (quarto da sinistra).

Leggi tutto...

Resinare schede elettroniche con i robot collaborativi

Specializzata nella produzione conto terzi di schede elettroniche, l’azienda emiliana Life Elettronica si avvale di un robot collaborativo UR3 di Universal Robots installato “a soffitto”, in grado di resinare 16 schede elettroniche contemporaneamente in un ciclo di lavoro complessivo di 15 minuti. Il lavoro del cobot, oltre a liberare gli operatori per attività a maggior valore aggiunto, ha permesso di preservare qualità e ripetibilità della produzione.

di Alberto Marzetta

Leggi tutto...

Nuovi moduli per la programmazione online dei cobot

universalrobots15novPiù di 14.000 utenti in 132 paesi sono iscritti a Universal Robots Academy, la piattaforma digitale di formazione gratuita per diventare programmatori di cobot. Tre nuovi moduli sono stati recentemente aggiunti all’offerta base per la gestione delle funzionalità più avanzate dei robot collaborativi UR. Esben Østergaard, CTO e co-fondatore di Universal Robots, spiega quanto sia inusuale per il settore rendere disponibile gratuitamente una tale offerta formativa. “Questo è un investimento a lungo termine per noi. Vogliamo aumentare l'alfabetizzazione nell’ambito della robotica, e far comprendere che la ragione per accelerare l'ingresso di cobot in azienda non è solo l’ottimizzazione della produzione qui e ora. Stiamo affrontando un divario di competenze incomprensibile nell'industria manifatturiera e lo dobbiamo ridurre con tutti i mezzi possibili. Facilitare la creazione di conoscenze e l'accesso ai nostri cobot è un passo importante in questa direzione”.

Leggi tutto...

Comunicazione tecnica per l'industria