Menu
Monday, 22 Maggio 2017

Attualità (117)

Nuova taglia nella gamma di motori lineari

HIWIN aggiunge la nuova taglia LMCF alla gamma di motori lineari LMC altamente dinamica e dalle prestazioni elevate. La nuova variante della famiglia LMC raggiunge una forza costante fino a 684 N con picchi fino a 2736 N. Le dimensioni complessive del motore, statore incluso, sono di 172 mm (altezza) per 41,1 mm (larghezza). Unendo diversi statori (tracce magnetiche), possono essere create distanze di corsa per ogni lunghezza. Allo stesso modo, molti forzanti (motori lineari) possono essere utilizzati su un solo asse. Questi possono essere scambiati e controllati uno indipendentemente dall’altro o in parallelo per aumentare la velocità di avanzamento. Il peso del forzante del nuovo motore lineare LMCF è compreso tra 2,5 e 7,5 kg a seconda della versione. I motori lineari sincroni della serie LMC di HIWIN sono caratterizzati da accelerazione estrema e sincronismo molto elevato. Grazie al design con forzante non magnetico e statore a forma di U con disposizione a magnete permanente ottimizzato, si evitano innanzitutto cogging di coppia e, inoltre, il sistema di guida non è interessato da forze di attrazione magnetica.

 

 

New size to the linear motor range

HIWIN is adding the new LMCF size to the upper performance range of its highly dynamic LMC linear motor series. The new variant from the LMC family attains continuous forces of up to 684 N and brief peaks of up to 2736 N, with total motor dimensions, including stator, of 172 mm (height) by 41.1 mm (width). By combining several stators (magnet tracks), travel distances of any length can be created. Likewise several forcers (linear motors) can be operated on one linear motor axis. These can either be switched and controlled independently of one another or in parallel to increase the feed rate. The forcer weight of the new LMCF linear motor is between 2.5 and 7.5 kg depending on the version. The synchronous linear motors of the LMC series from HIWIN are characterised by extreme acceleration and maximum synchronism. With the ironless forcer and the U-shaped stator design with optimised permanent magnet arrangement, firstly no cogging torques occur between forcers and stators and secondly no magnetic forces of attraction are introduced into the guiding system.

 

 

 

Leggi tutto...

Catene portacavi con sistema di copertura

Le catene portacavi devono funzionare perfettamente anche in condizioni molto difficili, per esempio in situazioni atmosferiche estreme, in presenza di sporcizia o condizioni produttive pesanti. Le robuste catene portacavi della Serie M di Kabelschlepp vengono spesso installate in zone esterne, per esempio in applicazioni su carroponte, dove risultano esposte continuamente a condizioni atmosferiche aspre e difficili, come ad esempio nelle installazioni presso i porti marittimi. La copertura per i canali in acciaio contribuisce alla protezione sicura delle applicazioni per le lunghe corse di spostamento in combinazione con un alloggiamento appropriato. Questo tipo di canale in acciaio è un canale di guida in due parti, standardizzato, per catene portacavi Kabelschlepp, in grado di adattarsi in modo flessibile ad ogni esigenza applicativa. È costruito a moduli ed è composto da semicanali laterali, supporti e dal materiale di fissaggio. Si possono configurare vari sistemi di canali grazie ai quattro modelli di semicanali standard disponibili.

 

Marzo-Aprile 2017

 

Cable carriers with roof system

Cable carriers have to function flawlessly even under the toughest conditions, for example with difficult ambient influences, contamination or extreme weather. The robust cable carriers from the Kabelschlepp M series are often used in outdoor areas, such as in crane applications. Here they are exposed to rough weather conditions, for example in sea ports. That does not have to be the case, though: in combination with the matching enclosure, the steel system channels provide reliable protection on long travel lengths. The steel system channel is a standardized, two-part guide channel for cable carriers from Kabelschlepp, which can be flexibly adapted to the requirements in each case. It has a modular design and consists of two side walls, wall brackets and the required fixing material. A variety of channel systems can be configured using standard parts, including four side wall models.

 

 

 

Leggi tutto...

Soluzioni Edge Computing

Mitsubishi Electric ha presentato le soluzioni Edge Computing e il supporto per il Cloud Computing con un vantaggio di evidente impatto sull’imprenditoria dell’Industrial Internet of Things (IIoT). Le soluzioni Edge Computing sono costruite su piattaforme di controllo di base per il filtraggio e il pre-trattamento dei dati di produzione da dispositivi intelligenti, e allo stesso tempo facilitano le comunicazioni a una vasta gamma di servizi cloud sia standard che dedicati. L’Edge Computing è complementare al Cloud Computing, e le aziende si stanno rendendo conto che hanno bisogno delle capacità di entrambi. Il cloud offre un’“immagine più ampia” dell’Industrial Internet of Things, mentre l’Edge Computing lo abilita, supportando applicazioni che richiedono una risposta in tempo reale. Mitsubishi Electric ha sviluppato soluzioni che supportano entrambi gli approcci IIoT complementari: queste soluzioni sono costruite su tecnologie quali il C-Controller, l’interfaccia MES e la piattaforma MAPS SCADA di Mitsubishi Electric.

 

Marzo-Aprile 2017

 

 

Edge Computing Solutions

Mitsubishi Electric introduced the company’s solutions for Edge Computing and support for Cloud Computing help businesses who are looking to reap the benefits of the Industrial Internet of Things (IIoT). The Edge Computing solutions are built on local control platforms to provide filtering and pre-processing of production data from intelligent devices, and at the same time facilitate communications to a broad range of standard and niche cloud services. Edge Computing is complementary to Cloud Computing, and businesses are increasingly finding that they need the capabilities of both. The cloud delivers the “bigger picture” of the Industrial Internet of Things, while Edge Computing brings the Industrial Internet of Things to life by supporting applications that demand a real-time response. Mitsubishi Electric has developed solutions that support both of these complementary IIoT approaches, with simple and secure access to a range of different cloud services while at the same time facilitating Edge Computing. These solutions are built on technologies such as Mitsubishi Electric’s C-Controller, MES interface and MAPS SCADA platform.

 

 

 

Leggi tutto...

Due nuovi cilindri compatti

L’analisi delle applicazioni di alcuni prodotti standard e la valutazione delle esigenze dei clienti sono alla base del cosiddetto “J Concept”, la nuova filosofia progettuale introdotta da SMC, azienda di riferimento nel settore della produzione di componenti pneumatici ed elettronici per l’automazione industriale. Il cilindro guidato JMGP e il cilindro compatto JCQ sono stati progettati da SMC tenendo conto del peso e dello spazio, contribuendo a ridurre le dimensioni e i costi delle macchine. La serie JMGP è un cilindro guidato dotato di stelo passante progettato per una vasta gamma di applicazioni tra cui spinta, presa e sollevamento in ambienti con limitazioni di peso e spazio in linee di trasporto o di movimentazione. La serie compatta JCQ è ideale per applicazioni simili in cui è richiesto un cilindro corto, ma senza capacità di sollevamento. Lo spazio è di primaria importanza per diversi impianti di produzione. Inoltre, è sempre maggiore la necessità di produrre macchine più piccole ed efficienti. Le due nuove serie soddisfano proprio questo bisogno, in quanto sono più piccoli di altri cilindri simili presenti sul mercato. Grazie al loro peso ridotto assicurano tempi ciclo migliori e aiutano a incrementare la produzione.

 

Marzo-Aprile 2017

 

Two new compact cylinders

 

Analysing the application of some standard products and evaluating the customers’ needs are the key elements of the so-called “J Concept”, the brand new design philosophy introduced by SMC, a primary company in the field of pneumatic and electronic components for industrial automation.

 

SMC’s latest compact cylinders, the JMGP guide cylinder and the compact JCQ Series, have been designed with weight and space savings in mind.

 

The JMGP is a guide cylinder, featuring a dual rod, which has been designed for a variety of applications including pushing, clamping and lifting where there are space and weight restrictions in a transport line or for robotic manipulation and handling. The compact JCQ is ideal for similar applications where a short cylinder is required, but without the lifting capability.

 

With space being at a premium in many manufacturing plants, the need to produce smaller, more efficient machinery is growing. These two new models achieve just that, as they are both smaller than similar cylinders on the market. Being lighter in weight, they also achieve improved cycle times and help to deliver higher output.

 

 

 

Leggi tutto...

Made in Italy d’eccellenza

Lo scorso 22 febbraio, nel corso di un evento che si è tenuto ad Ancona, le eccellenze Made in Italy marchigiane si sono espresse nel corso della tavola rotonda “Le 4 A del Made in Italy nel distretto marchigiano: abbigliamento, arredamento, alimentare e automazione”. L’incontro è stato organizzato da Messe Frankfurt Italia nell’ambito del percorso itinerante che avvicina a SPS IPC Drives Italia, a Parma dal 23 al 25 maggio. Per la ripresa del manifatturiero è necessario puntare sugli asset strategici che sono nel dna della regione: alimentare, arredamento e abbigliamento. I tre comparti rappresentano un totale di oltre 9.800 imprese nelle Marche (il 29% del totale delle esportazioni), unite a una indubbia capacità imprenditoriale e a una profonda conoscenza dell'automazione elettrica che impegna, con riguardo alla produzione di macchinari speciali per impieghi industriali, quasi 300 imprese. La prossima tappa del percorso di avvicinamento all’importante rassegna sull’automazione industriale di Parma è previsto per il prossimo 29 marzo a Caserta. La giornata di approfondimento avrà il titolo di “Automazione 4.0: i distretti campani si raccontano”.

 

Mazro-Aprile 2017

 

The excellence of Made in Italy

 

Last February 22nd, during an event held in Ancona, some important Made-in-Italy companies from the Marche region gathered for the event “The four A’s of Made in Italy in the Marche cluster: clothing, furniture, food and automation”. The event was organized by Messe Frankfurt Italia within the programme ahead of SPS IPC Drives Italia, scheduled in Parma from May 23rd to 25th. The recovery of the manufacturing industry is supposed to lay on strategic assets typical of the Marche region: food, furniture and clothing. More than 9,800 companies from Marche belong to these three sectors (reaching 29% of overall exports). In addition, the area is featured by a well-established entrepreneurial ability and a deep knowledge of electric automation: almost 300 companies work within the manufacture of special machines for industrial use. The next stage scheduled ahead of the important exhibition on industrial automation in Parma will be held in Caserta next March 29th. The event will be titled “4.0 Automation: tales from the clusters of Campania”.

 

Leggi tutto...

Si punta sulla digitalizzazione

Fatturato in crescita e ottime performance in tutte le Divisioni di business. La chiusura dell’esercizio 2016 evidenzia il momento positivo che sta vivendo Siemens in Italia e, per il futuro, è la digitalizzazione la leva primaria per la crescita.“Il risultato di fine esercizio non segna solamente un’ottima performance, ma ci posiziona tra le prime società di Siemens nel mondo”, ha dichiarato Federico Golla (nella foto), presidente e AD di Siemens Italia. “Questi successi sono frutto di un percorso virtuoso di cross-fertilizzazione lungo filoni chiave della nostra strategia - basata sulla digitalizzazione - con importanti progetti avviati per continuare a dare nei prossimi anni ulteriore linfa allo sviluppo della Società nel nostro paese”.In cifre, l’esercizio 2016 è stato chiuso al 30 settembre con un fatturato di 1.901 milioni di euro, in aumento del 7% rispetto al precedente anno fiscale. Per quanto riguarda il comparto industriale, con le divisioni Digital Factory e Process Industries and Drives, è riuscito a superare anche alcune incertezze dei propri mercati di riferimento, garantendo performance in ulteriore crescita e confermando con i propri volumi circa la metà del fatturato complessivo di Siemens Italia.

 

Marzo-Aprile 2017

 

 

 

Focus on digitalization

 

Revenue growth and strong performance in all business Divisions. The end 2016 fiscal year highlights the positive period that Siemens is experiencing in Italy and, for the future, digitalization is supposed to be the primary lever for growth.This result does not only mark a good performance, but also ranks the Italian branch among the top Siemens companies in the world”, said Federico Golla (pictured), president and CEO of Siemens Italia. “These achievements are the result of a virtuous cycle of cross-fertilization along key strands of our strategy - based on the digitalization - with major projects undertaken in order to continue boosting the development of the company in Italy in the coming years”.In figures, the year 2016 closed in September 30th with a turnover of 1,901 billion euro, a 7% increase compared to the previous fiscal year. As for the industrial sector, with the “Digital Factory” and “Process Industries and Drives” divisions, it managed to overcome some uncertainties in its target markets, ensuring performance in further growth and confirming with their volumes about half of Siemens Italia overall turnover.

 

 

 

Leggi tutto...

Una app per la diagnostica d’impianto

La app FactoryTalk TeamONE app di Rockwell Automation si propone di velocizzare la dignostica di impianto e la collaborazione senza alcun attrito. Quando in produzione si verifica un problema tecnico, non c'è tempo per condurre una lunga indagine e per coinvolgere i colleghi. La nuova app FactoryTalk TeamONE, per smartphone IOS e Android, incrementa la produttività dei team, consentendo agli utenti di collaborare e condividere le conoscenze, visualizzare immediatamente la diagnostica di produzione, interagire con gli allarmi delle macchine e con i dispositivi per la risoluzione dei problemi. L’utilizzo dell'applicazione permetterebbe, di fatto, alle squadre di ridurre il tempo medio di riparazione (MTTR).

 

Grazie alla disponibilità quasi immediata di dati su incidenti e dispositivi, la produzione, i progettisti e gli operatori IT possono quindi collaborare come una squadra per risolvere rapidamente i problemi. Direttamente dal proprio smartphone, gli addetti possono scegliere tra una varietà di moduli per visualizzare direttamente le informazioni dai dispositivi.

Marzo-Aprile 2017

 

An app for plant diagnostics

 

Rockwell Automation FactoryTalk TeamONE app was designed with the aim to make plant diagnostics and zero-friction collaboration faster. When production experiences a glitch, there is not time for a lengthy process of discovery and finding colleagues. The new FactoryTalk TeamONE app, for iOS and Android smartphones, boosts team productivity by enabling users to collaborate and share knowledge, view live production diagnostics, interact with machine alarms, and troubleshoot devices. Teams that use the FactoryTalk TeamONE app could drive a reduction in mean time to repair (MTTR).

 

By offering near-instantaneous incident and device data, plant floor, engineering and IT workers can collaborate as a team to quickly solve problems. From their smartphone, employees can choose from the variety of modules with the FactoryTalk TeamONE app to directly view information from devices.

 

 

 

Leggi tutto...

Esposizione su alluminio e materiali innovativi

I protagonisti mondiali dell’industria dell'alluminio e dei materiali innovativi si danno appuntamento a Verona, dal 21 al 24 giugno, per l’undicesima edizione di METEF, il business matching che coinvolgerà oltre 400 espositori, con un terzo di presenza estera. Già al completo importanti aree come il padiglione della pressocolata e quelle dedicate alla fonderia e all’automazione industriale, con la possibilità di testare in presa diretta le tecnologie più avanzate del settore. METEF proporrà alla platea internazionale del settore la sua caratterizzazione molto specifica, incentrata su quattro cardini: filiera, custom solutions, automotive e networking. Un percorso coerente e integrato che parte dalla fonderia, passando per i processi di trasformazione con le relative fasi di lavorazione, arrivando fino al prodotto e alla soluzione di fornitura, senza dimenticare, ovviamente, materie prime e riciclo.

 

 

Exhibition on aluminium and innovative metals

 

The world protagonists of the aluminium and innovative metals industry will gather in Verona, from June 21st to 24th, on the occasion of the eleventh edition of METEF, the business matching involving more than 400 exhibitors, a third of whom coming from abroad. Some important halls, such as the ones devoted to die casting, foundry or industrial automation, are already sold out as for exhibitors. Visitors will have the opportunity to have a look at the most advanced sector technologies.

 

For the benefit of the exhibition’s international visitors, METEF will put on display its very specific features, especially focused on four cornerstones: supply chain, custom solutions, automotive industry and networking. A consistent and integrated path, which starts from foundry, goes through transformation process and its related manufacturing stages, up to products and supply solutions. Without, of course, leaving out raw materials and reuse.

 

 

Leggi tutto...

Pneumatica per il food & beverage

Un nuovo dipartimento food & beverage in Aventics conferma la volontà della multinazionale di approfondire la propria expertise decennale nell’industria alimentare. Focus della divisione è lo sviluppo di prodotti e componenti sempre più specifici e innovativi, e soprattutto, rispondenti alle severe normative del settore in tema di sicurezza e resistenza dei materiali, e nel contempo, semplificare l’architettura della macchina. “Il food & beverage rappresenta uno dei nostri mercati di riferimento, soprattutto in Italia”, afferma Marco Loschi, Sales Manager di Aventics Italia. “Il nostro obiettivo è rafforzarci ulteriormente in questo segmento, fornendo ai nostri clienti un servizio e supporto unici. Stiamo lavorando a stretto contatto con partner e clienti per produrre nuove soluzioni ad alto contenuto di innovazione che possano comportare un reale beneficio per i progettisti e costruttori di macchine. In particolare ci stiamo focalizzando su tre applicazioni: lo stampaggio per soffiaggio, le tecnologie per il riempimento e il food processing e packaging”.

 

Marzo-Aprile 2017

 

 

Pneumatics for food & beverage

 

A brand new Aventics food & beverage division is a further proof of the will by the multinational company to enhance the ten-year expertise in the food industry. The focus of the new division is on developing more and more specific and innovative products and components, also compliant with the quite strict regulations featuring this field as for safety and material resistance. In the meantime, the aim is also to make machine architecture simpler.

 

Food & beverage is one of our main markets, especially in Italy”, said Marco Loschi, Sales Manager at Aventics Italia. “Our goal is to strengthen further our position in this sector, thus providing our customers with dedicated service and assistance. We are working indeed very close to our partners and customers to develop highly innovative solutions capable to provide designers and machine manufacturers with actual benefits. In particular, we are focusing our attention on three applications: blow moulding, filling technologies and food processing and packaging”.

 

 

 

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Comunicazione tecnica per l'industria