Menu
Saturday, 26 Maggio 2018

Attualità (165)

Cambio nel management

Maggio/Giugno 2018

Interroll, produttore globale di soluzioni per la movimentazione di materiali, ha annunciato che il Dr. Ralf Garlichs (nella foto), 55 anni, Vicepresidente esecutivo Products & Technology e componente del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Interroll, ha deciso di lasciare la società alla fine di giugno.
“Ralf Garlichs ha avuto un grande successo nel condurre lo sviluppo e l’innovazione tecnologica di Interroll negli ultimi anni, in particolare per ciò che riguarda la nostra strategia delle piattaforme e la digitalizzazione della nostra azienda”, ha detti Paul Zumbühl, CEO del Gruppo Interroll. “Ha governato con successo l’espansione delle nostre capacità produttive e ha portato avanti l’implementazione del lean manufacturing quale parte integrante del sistema di produzione globale Interroll. Siamo convinti che su queste robuste basi riusciremo a velocizzare la nostra ulteriore espansione. A nome dell’intero Management del Gruppo Interroll, vorrei ringraziare Ralf Garlichs e augurargli il meglio per il futuro”. Il successore di Garlich verrà annunciato in un prossimo futuro.

Change in the management Interroll, leading global provider of material handling solutions, announced that Dr. Ralf Garlichs (pictured), 55, Executive Vice President Products & Technology and member of Interroll Group Management, has decided to leave the company by the end of June.
“Ralf Garlichs has been highly successful in advancing Interroll’s technological development and innovation over the past few years, especially with regard to our platform strategy and the digitalization of our company”, said Paul Zumbühl, CEO of the worldwide Interroll Group. “He also directed the successful expansion of our production capacities and pushed forward the implementation of lean manufacturing as part of our globally oriented Interroll production system. We are convinced that on these very good foundations we will successfully speed up our further expansion. On behalf of the entire Interroll Group Management, I would like to thank Ralf Garlichs and wish him the very best for the future”. The successor of Mr Garlichs will be announced at a later date.

Leggi tutto...

Ventesimo anniversario

Maggio/Giugno 2018

Fondata nel 1998, VIPA Italia, filiale italiana di VIPA GmbH, festeggia quest’anno il ventesimo anniversario In seguito all’acquisizione nel 2012 da parte di YASKAWA, VIPA Italia ha potuto ampliare la propria offerta integrando il mondo motion con quello di comando e visualizzazione, grazie anche alla creazione di una divisione apposita dedicata alla vendita e al supporto tecnico per i prodotti motion della casa giapponese. VIPA Italia partecipa a SPS IPC Drives Italia per presentare alcune importanti novità in ottica Industria 4.0 nella propria gamma di soluzioni per l’automazione industriale. Tra queste, le nuove CPU MICRO e le CPU SLIO hanno potenziato notevolmente le loro prestazioni e ora sono tutte disponibili con PROFINET Controller, I-Device, WebServer , WebVisu e altre funzioni che le rendono Industry 4.0 Ready. I nuovi pannelli operatore Smart e Cloud di VIPA sono compagni perfetti dei PLC della famiglia Slio e Micro. Con lo stesso hardware dei pannelli Smart panel, quelli Cloud sono la soluzione ideale per applicazioni meno complesse, senza sacrificare velocità, facilità di utilizzo e qualità.

Twentieth anniversary
Founded in 1998, VIPA Italia, the Italian branch of VIPA GmbH, celebrates this year its twentieth anniversary. Following the acquisition by YASKAWA in 2012, VIPA Italia was able to enhance its offer by integrating its motion solutions with control and visualization products, also thanks to the creation of a division dedicated to sales and technical support for motion products of the Japanese company. VIPA Italia participates in SPS IPC Drives Italia to introduce some important innovations for Industry 4.0 in its range of solutions for industrial automation. Among these, the new MICRO and SLIO CPUs have significantly improved their performance and are now available with PROFINET Controller, I-Device, WebServer, WebVisu and some more functions that make them Industry 4.0-ready. The new Smart and Cloud operator panels by VIPA perfectly fit the PLCs of the Slio and Micro families. With the same hardware as the Smart panels, the Cloud ones are the ideal solution for less complex applications, without affecting speed, ease of use or quality.

Leggi tutto...

Ampliati i siti produttivi in Italia e in Germania

Maggio/Giugno 2018

Rollon, Gruppo di Vimercate specialista in soluzioni per la movimentazione lineare, si rafforza con la creazione di una nuova divisione ad Arcore (MB) e con l’apertura di un nuovo stabilimento a Runkel, in Germania. Gli investimenti confermano l’evoluzione di Rollon, che ha valorizzato il know-how maturato nella produzione di componenti meccanici per realizzare sistemi funzionali all’automazione, con l’obiettivo di rispondere in modo sempre più efficiente alle richieste del mercato. Operativo da gennaio, il nuovo stabilimento di oltre 6.000 mq situato ad Arcore si affianca al principale sito produttivo di Vimercate e nasce come nuova divisione esclusivamente dedicata ad attuatori e sistemi integrati. Il nuovo polo consentirà a Rollon di ottimizzare i processi produttivi e di gestione delle linee Actuator Line e Actuator System Line. Parallelamente alla creazione del nuovo sito produttivo in Brianza, Rollon ha deciso di investire in un mercato strategico per la crescita all’estero come la Germania, dove è presente con una filiale e con un nuovo stabilimento produttivo situato a Runkel, in Assia. Dedicato alla produzione delle guide telescopiche Hegra Rail, il sito è stato aperto al fine di ampliare il precedente polo passando, per l’area produttiva, da 800 mq a 2500 mq.

Production sites expanded in Italy and Germany
Rollon, the Vimercate-based Group specializing in linear handling solutions, has created a new division in Arcore (MB) and opened a new production plant in Runkel, Germany. These investments strengthen the evolution of Rollon, which has enhanced the know-how gained in the field of mechanical components to create functional systems for automation, with the aim of meeting market demands more and more efficiently. Operating since January, the new plant of over 6,000 square meters located in Arcore joins the main production site in Vimercate.
The new division is exclusively dedicated to actuators and integrated systems. The new hub will allow Rollon to optimize the production and management processes of the Actuator Line
and Actuator System Line. Along with the creation of the production site in Brianza, Rollon decided to invest in a strategic foreign market such as Germany. There, the company has a branch and a new production plant located in Runkel, in the Hesse region. Dedicated to the production of Hegra Rail telescopic guides, the site was opened in order to expand the production area from 800 square meters to 2.500 square meters.

Leggi tutto...

Nuovo responsabile Sales & Marketing

Maggio/Giugno 2018

Prosegue il processo di internazionalizzazione di burster, azienda tedesca “global player” nella nicchia di tecnologia di misura di precisione. In seguito all’acquisizione di SensorData Technologies nel 2015 (azienda produttrice di sensori con più di 10 brevetti depositati), burster entra nel mercato nordamericano, focalizzandosi principalmente su sensori di coppia torcente e celle di carico. A guidare la complessa struttura dei canali di vendita tramite distributori di successo (quali A-Tech per quanto riguarda la linea DIGIFORCE), rappresentanti (tipicamente di SensorData) e vendita diretta, è Federico Acquati, già manager in Pirelli Italia e Nord America e successivamente Business Development Executive in burster Italia. “Con la sua profonda conoscenza di prodotto e di marketing delle applicazioni, contribuirà alla nostra espansione in questo mercato”, ha commentato l’amministratore delegato di burster.
Il nuovo V.P. Sales per il Nord America, Federico Acquati, che manterrà l’attuale posizione in burster Italia, ha spiegato di avere “accettato con entusiasmo questa nuova sfida perché credo che sarà possibile costruire una storia di successo partendo da una solida base industriale presente a Gernsbach e da un marchio ben conosciuto nella nicchia di prodotto quale è burster. La priorità oggi è il coordinamento delle attività di vendita tecnica con il team attuale di SensorData ed A-Tech/Physicom, promuovendo nuove iniziative di marketing per sviluppare le potenzialità del marchio”.

New Sales & Marketing manager
The internationalization process of burster, a German global player in the niche of precision measurement technology, does not stop. Following the acquisition of SensorData Technologies in 2015 (a sensor manufacturer with more than 10 registered patents), burster enters the North American market, focusing mainly on torque sensors and load cells.
Leading the complex structure of sales channels through successful distributors (such as A-Tech for the DIGIFORCE line), representatives (typically of SensorData) and direct sales, is now Federico Acquati, former manager at Pirelli Italia and North America and then Business Development Executive at burster Italia. “With its deep knowledge of products and application marketing, Mr Acquati will contribute to our expansion in this market,” commented the CEO of burster. The new V.P. Sales for North America, Federico Acquati, who will maintain his current job position at burster Italia, enthusiastically accepted this new challenge, as “I believe it will be possible to build a success story starting from Gernsbach’s solid industrial base and from a well-known brand in the product niche, such as burster. The priority today is the coordination of technical sales activities with the current SensorData and A-Tech/Physicom teams, promoting new marketing initiatives to develop the brand’s potential”.

Leggi tutto...

Sistema portacavi “extralarge”

Maggio/Giugno 2018

Con l’aiuto del telescopio solare DKIST, i ricercatori della US National Science Foundation (NSF) vogliono esplorare i cambiamenti del sole e i loro effetti sulla terra.
La posizione particolare a 3000 m di altitudine sul vulcano Haleakala dell’isola Maui (Hawaii) consente un’osservazione affidabile ed efficiente del cielo.
La società spagnola IDOM, che ha commissionato la costruzione della cupola mobile del telescopio, la cosiddetta “Dome Structure” ha scelto le catene portacavi di KABELSCHLEPP.
Al fine di garantire un approvvigionamento energetico sicuro ai numerosi singoli utenti, il telescopio gigante è equipaggiato con due sistemi portacavi distinti: due catene portacavi in acciaio coprono l’asse verticale (“Azimuth”), caratterizzata da un angolo di rotazione di 420°. Un secondo sistema portacavi è dotato di numerose singole catene collegate alle paratie mobili nella zona del tetto, lungo l’asse orizzontale (“Altitude”) per l’alimentazione di energia, dati e soprattutto di refrigerante; l’angolo di rotazione per questa disposizione è di ca. 105°.
Per poter realizzare la corsa circolare richiesta di 420° di rotazione dell’asse verticale, date le particolari condizioni, gli esperti di KABELSCHLEPP hanno progettato uno speciale sistema circolare. Sono state installate due catene portacavi in acciaio con un’altezza di quasi due metri, una lunghezza di oltre 40 m e un peso di oltre 8 t. Per poter guidare in sicurezza i cavi con un peso di oltre 30 kg/m, le catene portacavi in acciaio sono state eseguite con traversini in alluminio specifici.

Oversized cable carrier system
Researchers from the US National Science Foundation (NSF) want to use the DKIST solar telescope to examine the changes in the sun and its effects on Earth in the near future. The special location on the 3000 m high Haleakala volcano on the island of Maui (Hawaii) allows reliable and efficient observation of the sky. The Spanish company IDOM, which was in charge of building the moving dome structure of the telescope, decided to use cable carriers from TSUBAKI KABELSCHLEPP.
To ensure reliable energy supply to the numerous individual consuming units, two separate cable carrier systems are used in the gigantic telescope. Two steel cable carriers cover the vertical axis (azimuth) with a 420° angle of rotation. Another cable carrier system with several individual carriers supplies the revolving sun-blocking panels in the roof area along the horizontal axis (altitude) with energy, data and especially coolants; the angle of rotation here is approx. 105°.
To implement the required 420° rotation of the vertical axis with the given packaging space conditions, the experts from TSUBAKI KABELSCHLEPP designed a special rotating system. They used two steel cable carriers with a height of just under two meters, a length of over 40 m and a weight of over eight tons. Steel carriers with individual aluminum stays were used to reliably guide the cables and hoses with a weight of over 30 kg/m.

Leggi tutto...

Tutto pronto per automatica 2018

Maggio/Giugno 2018

Torna il salone internazionale dedicato alla robotica e all’automazione: automatica, in programma dal 19 al 22 giugno a Monaco di Baviera, ha già raggiunto una superficie espositiva ben superiore rispetto all’edizione 2016. Patrick Schwarzkopf, direttore generale di VDMA Robotik + Automation, sottolinea il potenziale economico e sociale generato dal buon momento che sta vivendo la robotica. “Il boom della robotica e dell’automazione non è un caso: queste tecnologie sono il cuore della produzione digitale connessa che porta maggiore produttività e competitività. Nella Smart Factory l’uomo resta al centro e lavora in stretta collaborazione con le macchine. I luoghi di lavoro diventano più efficienti, ergonomici e attrattivi”. Affrontando i temi della trasformazione digitale in produzione, della collaborazione fra uomini e robot e della robotica di servizio, automatica offre un contributo importante al Lavoro 4.0, nel quale la figura umana riveste un ruolo più importante che mai. Questi temi verranno trattati in modo concreto durante il salone.
La digitalizzazione è da tempo un fattore riconosciuto di competitività e successo sostenibile. Con l’area tematica IT2Industry, automatica getta un ponte che va dalla robotica e automazione, passando per l’informatica, fino al Cloud e ai big data. Nell’area espositiva ICT e nell’IT2Industry Forum verranno proposti questi argomenti di grande attualità. Ad automatica verrà inoltre riproposto l’appuntamento OPC Day Europe 2018.

Let’s get ready for automatica 2018
The international trade fair for robotica and automation, automatica, will take place in Munich from June 19 to 22. The exhibition has already allocated more exhibition space than in 2016.
Patrick Schwarzkopf, Managing Director of VDMA Robotics + Automation, sees enormous economic and social potential. “It is not a coincidence that robotics and automation are booming. They are the driving force behind digital, networked production with higher productivity and increased competitiveness. In the smart factory, man remains at the center and works closely with machines. Workstations are becoming more efficient, ergonomic and attractive”. With the Trend-setting topics digital transformation in manufacturing, human-robot collaboration and service robotics, automatica makes an important contribution to designing Work 4.0 at places where people bear more responsibility than ever before. These topics will be exhibited tangibly and concretely at the trade fair. Digitalization has long been recognized as a key driver of competitiveness and sustainable success. With its own topic area, IT2Industry, automatica covers everything from robotics and automation to information technology, and all the way to cloud computing and big data. These highly relevant topics will be discussed in an ICT exhibition area as well as the IT2Industry Forum. At the same time, the OPC Day Europe 2018 will again take place within the context of automatica.

Leggi tutto...

In mostra l’offerta “Industry 4.0 ready”

Maggio/Giugno 2018

A Parma dal 22 al 24 maggio prossimi, accanto alla consolidata linea dei dispositivi weCat, wenglor presenterà al gran completo la nuova famiglia di sensori PNG//smart. Allo stand, oltre a dimostrazioni pratiche sul funzionamento dei sensori, ci sarà uno spazio dedicato ai sistemi di visione weQube. Tutta l’offerta wenglor sensoric è “Industry 4.0 ready”.
Introdotta ufficialmente alla fine dello scorso anno, la famiglia PNG//smart integra in un unico dispositivo ben cinque diversi principi di funzionamento: a riflessione con o senza soppressione di sfondo, a barriera catarifrangente con o senza riconoscimento del trasparente e a barriera fotoelettrica unidirezionale. A ciò si aggiungono le dimensioni miniaturizzate di appena 32 x 16 x 12 mm e un peso di 4 g, caratteristiche che rendono questi dispositivi adatti a essere installati in ogni dove, perfino su organi in movimento, quali, ad esempio, bracci robotizzati.
I sensori PNG//smart sono disponibili nelle versioni IP67/IP68 e range di temperatura esteso da -40°C a +60°C.
A bordo si trova un’interfaccia per la comunicazione IO-Link che, unitamente alle funzionalità software disponibili, può essere utilizzata per fare condition monitoring e manutenzione predittiva.
Presso lo stand wenglor a SPS IPC Drives Italia 2018 sarà inoltre possibile sperimentare il funzionamento dei dispositivi weCat 2D/3D attraverso alcune dimostrazioni pratiche. I sensori weCat possono essere impiegati per la misurazione di oggetti a 360°, per il controllo della posizione (ad esempio in applicazioni a bordo macchina), per l’ispezione superficiale ad alta precisione e in svariate altre applicazioni di controllo qualità e rilevamento profili.

“Industry 4.0 ready” range on display
Alongside the well-known range of weCat devices, wenglor will showcase in Parma, from the May 22nd to 24th, the new PNG//smart sensor family. In addition to practical demonstrations related to sensors, there will be room for the weQube vision systems. The entire wenglor sensoric range is “Industry 4.0 ready”.
Introduced officially at the end of last year, the PNG//smart family integrates five different principles into one single device: reflex with or without background suppression, reflecting barrier with or without transparency detection and with a one-way photoelectric barrier. Besides, these products have miniaturized dimensions of just 32 x 16 x 12 mm and 4 g weight, features that make them suitable for being installed anywhere, even on moving parts, such as, for example, robotic arms. PNG//smart sensors are available in IP67/IP68 versions and extended temperature ranging from -40°C to +60°C. On board is an interface for IO-Link communication which, together with the available software functions, can be used to perform condition monitoring and predictive maintenance operations.
At the wenglor booth at SPS IPC Drives Italia 2018 it will also be possible to test the functioning of the 2D/3D weCat devices through some practical demonstrations. WeCat sensors can be used for 360°measuring of objects, for position control (for example in applications on board the machine), for high precision surface inspection as well as in many other quality control and profile detection applications.

Leggi tutto...

In mostra le novità per l’automazione di fabbrica

Maggio/Giugno 2018

Datalogic sarà protagonista anche quest’anno della manifestazione SPS IPC Drives Italia, che avrà luogo dal 22 al 24 maggio presso Fiere di Parma e che si conferma essere il “laboratorio 4.0” in Italia: per tre giorni in fiera si lavorerà sulla formazione, sull’innovazione e sui processi di digitalizzazione per la nuova manifattura italiana.
Datalogic, i cui prodotti hanno contribuito a innestare i primi processi di automazione intelligente e continuano ad affiancare clienti in tutto il mondo lungo il percorso di evoluzione tecnologica, propone presso il proprio stand soluzioni di interoperabilità tra sistemi di visione, identificazione e tracciabilità, sistemi di controllo e sicurezza, tecnologie laser scanner, imager e camere lineari, dispositivi manuali per la raccolta automatica dei dati in mobilità, con l’intento di offrire le soluzioni più adatte a ciascun impianto, combinando insieme più tecnologie per massimizzare la produttività e il ritorno sull’investimento.
La crescente domanda di soluzioni di automazione trova una risposta rapida nel nuovo modello di organizzazione Datalogic, focalizzato sui clienti, progettato per realizzare il potenziale delle tendenze della trasformazione digitale e per aiutare i clienti a rimanere competitivi in futuro.
L’acquisizione automatica dei dati (AutoID), competenza principale di Datalogic, riveste un ruolo chiave nell’Internet degli oggetti fisici (IoT) e nella comunicazione tra macchina e macchina (M2M). In particolare, Barcode e RFID sono le tecnologie base, necessarie per rendere più flessibili ed efficienti i processi nell’era della smart manufacturing, ed estendono la tracciabilità dei processi e degli oggetti fisici fino all’utente finale, con varie applicazioni in diversi ambiti industriali, dall’automotive, all’alimentare, al farmaceutico.

Factory automation on display
Datalogic will be among the protagonists of the next SPS IPC Drives Italia, which will take place from May 22nd to 24th at Fiere di Parma. The exhibition is expected to be once again the “4.0 laboratory” in Italy: training, innovation and digitalization processes for the new Italian manufacturing are the leading themes of this year’s edition.
Datalogic, whose products have contributed to create the first intelligent automation processes and continue to support customers all over the world along the path of technological evolution, offers at its stand solutions for interoperability between machine vision, identification and traceability, control and safety systems, laser scanner technologies, imagers and linear cameras, manual devices for automatic data collection, with the aim of providing the most suitable solutions to each machine, joining several technologies in order to maximize throughput and ROI.
The growing demand for automation solutions finds a quick response in the new, customer-focused Datalogic organization model, designed to achieve the potential of digital transformation trends and to help customers stay competitive in the future.
Automatic data acquisition (AutoID), Datalogic’s core competence, plays a key role in the Internet of Things (IoT) as well as in the communication between machine and machine (M2M). In particular, Barcode and RFID are the basic technologies that make processes in the era of smart manufacturing more flexible and efficient, also extending the traceability of processes and physical objects up to the end user, with several applications in manifold industries, from automotive and food, up to pharmaceuticals.

Leggi tutto...

Si amplia l’offerta di robot compatti

Maggio/Giugno 2018

Ideali per applicazioni generiche e di movimentazione, i robot della serie MOTOMAN GP ampliano l’offerta di Yaskawa Italia, facendosi strada come successori dei robot serie MH.
Questi robot antropomorfi - disponibili nelle versioni GP7, GP8, GP12 e GP25 (con un carico utile rispettivamente di 7, 8, 12 e 25 kg) - sono caratterizzati da estrema velocità ed elevata resistenza alla polvere e ai liquidi, provata dal grado di protezione IP67. Possono dunque essere utilizzati senza ulteriori modifiche anche in ambienti difficili per la manipolazione e altre attività di automazione. I robot della serie GP sono controllati dal nuovo controllo YRC1000, estremamente compatto, che permette un utilizzo ottimale dello spazio ed è progettato per impostare nuovi standard per l’accelerazione e la velocita del robot. Progettato per lavorare fianco a fianco con gli operatori umani all’interno di un unico spazio di lavoro condiviso, MOTOMAN HC10 di Yaskawa rappresenta un passo importante verso quello che l’azienda definisce come “umanotronica”, ovvero un miglioramento dell’interazione uomo/macchina, focalizzato sul fattore umano. Dotato di 6 assi, uno sbraccio di 1200 mm e una portata di 10 kg, il robot collaborativo di Yaskawa rappresenta la nuova generazione della robotica: capace, accessibile, versatile e facile da usare. La sicurezza dell’operatore è garantita grazie alla tecnologia Power and Force Limit (PFL), che reagisce immediatamente alle forze esterne arrestando il robot in caso di contatto.

A broader range of compact robots
Suitable for general purpose applications and handling, the MOTOMAN GP series robots enhance Yaskawa Italia’s offer as successors of the MH series robots.
These six-axis robots - available in the GP7, GP8, GP12 and GP25 versions (with a payload of 7, 8, 12 and 25 kg, respectively) - are featured by high speed and resistance to dust and liquids, proven by the compliance to the IP67 standard. These robots can be used without further modifications even in harsh environments for handling and other automation tasks. The GP series robots are controlled by the new, extremely compact YRC1000 controller, which allows for optimal use of space and is designed to set new standards in terms of acceleration and speed.
Designed to work side by side with operators in a shared work area, Yaskawa’s MOTOMAN HC10 represents an important step towards what the company defines as “humanotronics”. It is an improvement in human-machine interaction, focused on the human factor. Equipped with 6 axes, a 1200 mm outreach and 10 kg payload, Yaskawa’s cobot represents the next generation in robotics: capable, affordable, versatile and easy to use. Operator safety is guaranteed by the Power and Force Limit (PFL) technology, which immediately reacts to external forces by stopping the robot in case of contact.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Comunicazione tecnica per l'industria