Menu
Saturday, 17 Febbraio 2018

Raddoppio dell’area produttiva

Per fare fronte alla continua e consistente crescita degli ordinativi, Samac, uno dei principali poli in Italia nel settore dell’automazione industriale, ha acquisito due nuovi capannoni industriali a Vobarno, a fianco dei due già esistenti. In questo modo, l’area destinata alla costruzione, messa a punto e collaudo delle macchine è passata da 1.600 a 3.200 m2, per un totale, considerando l’area destinata all’ingegneria e alla preparazione dei componenti, di quasi 5000 m2 complessivi. L’azienda, guidata dal 1975 da Valentino Vaglia, è specializzata nell’ingegneria e nella costruzione di macchine e impianti customizzati per l’automazione dei processi di assemblaggio e collaudo, in particolare per componenti powertrain e safety del settore automotive, componenti per la domotica e per l’oleodinamica, nicchie caratterizzate da altissimi requisiti di qualità e prestazioni. Per continuare ad affrontare questa difficile e stimolante sfida, l’azienda di Vobarno sta valutando per il 2018 l’inserimento di almeno 20 figure nel proprio organico, potenziando nel frattempo l’attività di Ricerca & Sviluppo legata al paradigma di “Industry 4.0”. A questo riguardo, nel 2017 Samac ha installato sui propri impianti sistemi di manutenzione predittiva e moduli di ottimizzazione dei consumi elettrici e fluidici, sperimentando nel contempo l’utilizzo di strumenti di realtà aumentata per l’assistenza remota.

 

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria