Menu
Monday, 18 Dicembre 2017

Continua a crescere il Forum Meccatronica

Un momento del Forrum Meccatronica 2017 ad Ancona. - A frame of Forum Meccatronica 2017 in Ancona. Un momento del Forrum Meccatronica 2017 ad Ancona. - A frame of Forum Meccatronica 2017 in Ancona.

Si è tenuto lo scorso 26 settembre ad Ancona quello che sta diventando un appuntamento d’autunno ormai fondamentale nel mondo dell’automazione industriale. Giunto alla quarta edizione, il Forum Meccatronica ha riunito in una mostra-convegno le maggiori aziende protagoniste del settore e offerto uno spaccato sulle tecnologie abilitanti per la digitalizzazione dell’industria.

di Fabrizio Dalle Nogare

Novembre-Dicembre 2017

Continua il viaggio del Forum Meccatronica: dopo l’edizione 2016, celebrata a Modena, è infatti toccato alle Marche ospitare quest’anno l’evento che riunisce alcuni tra i maggiori protagonisti dell’evoluzione in chiave meccatronica dell’industria manifatturiera italiana. Il Gruppo Meccatronica di ANIE Automazione e Messe Frankfurt Italia, organizzatori e promotori della mostra-convegno, hanno scelto la Mole Vanvitelliana - l’ex Lazzaretto della città marchigiana, edificio settecentesco progettato dal Vanvitelli su un’isola artificiale nella zona del porto e oggi in parte restaurato - per ospitare i lavori. Oltre 600 persone sono intervenute nel corso della giornata, che ha visto, come di consueto, una sessione plenaria in apertura dei lavori a cui sono seguite tre sessioni parallele, dedicate rispettivamente agli aspetti della progettazione, produzione e prestazioni.

Le Marche: un tessuto industriale preparato e ricettivo
“La decisione di investire sulle Marche si è rivelata vincente”, ha detto Francesca Selva, Vice President Marketing & Events Messe Frankfurt Italia. “Abbiamo incontrato un tessuto industriale preparato e ricettivo. Siamo molto soddisfatti di come si sta sviluppando questo appuntamento annuale e di come si stanno sviluppando tutti i nostri interventi sul territorio per la diffusione di una cultura 4.0”.
“Il territorio ha risposto molto bene dimostrando di essere consapevole della necessità di intraprendere un percorso evolutivo verso un’industria più moderna e digitalizzata e con sempre maggiore propensione alla progettazione meccatronica”, conferma Marco Vecchio, Segretario ANIE Automazione e ANIE Energia.
Un territorio in cui è forte la spinta all’innovazione in ambito industriale, come confermano i numeri sciorinati dal Segretario generale della Camera di Commercio di Ancona, Michele De Vita, che ha parlato di 4.300 imprese nelle Marche che rientrano nell’ambito meccatronico e la presenza sempre più forte di aziende dinamiche e innovative. È stata sottolineata l’importanza dei bandi attivati dalla Regione e finalizzati all’adozione di tecnologie digitali, in grado di coinvolgere oltre 100.000 giovani e 65.000 imprese.

Una forte e crescente propensione all’innovazione
Il professor Giambattista Gruosso del Politecnico di Milano ha presentato un’anteprima dei risultati dell’Osservatorio “Mappatura delle Competenze Meccatroniche in Italia” che quest’anno riguarda proprio il tessuto imprenditoriale marchigiano. “Le interviste hanno coinvolto 1.250 aziende delle 5 province marchigiane con fatturato superiore ai 500.000 euro e 32 startup nel settore della meccatronica o dei servizi industriali. Tra tutti i macro settori analizzati i principali sono indubbiamente il tessile/abbigliamento con il 25% delle imprese intervistate e la produzione di sistemi elettrici e macchinari, che rappresentano il 19% degli intervistati”. Dall’analisi, i cui risultati saranno presentati in forma integrale a dicembre, emerge una forte e crescente propensione all’innovazione. Le aziende marchigiane si aspettano un aumento del controllo distribuito, maggiore interconnessione, raccolte e analisi dei dati di produzione. Una svolta “4.0”, si potrebbe sintetizzare. L’appuntamento per il 2018 è fissato a Torino.

NEWS ARTICLE

Forum Meccatronica Keeps on Growing

The event held on September 26th in Ancona is becoming an autumn milestone in the world of industrial automation. The fourth edition of Forum Meccatronica gathered together some of the major companies in this field at an exhibition-conference and offered a valuable overview on the technologies that enable industrial digitalization.

Forum Meccatronica continues its journey: following the 2016 edition, celebrated in Modena, the choice for this year’s edition of the event that gathers together some of the major protagonists of the mechatronic evolution that is involving the Italian manufacturing industry was the city of Ancona. The Mechatronics Group within ANIE Automazione and Messe Frankfurt Italia, both organizers and promoters of the exhibition-conference, chose the Mole Vanvitelliana - the former Lazzaretto of the city, an eighteenth-century building designed by Vanvitelli on an artificial island in the port area, now partly renovated - to host the work. More than 600 people took part in the course of the day, which saw, as usual, a plenary session followed by three parallel sessions devoted respectively to the issues of design, production and performance.

Marche: an experienced and receptive industrial fabric
“The decision to invest in the Marche region has proved to be a win”, said Francesca Selva, Vice President Marketing & Events at Messe Frankfurt Italy. “We could see an experienced and receptive industrial fabric. We are very pleased with how we are developing this annual event and how all the initiatives aimed at promoting a ‘4.0’ culture are being welcomed”.
“The territory has given quite a positive feedback, highlighting to be aware of the need to follow an evolutionary path towards a more modern and digitized industry and with greater propensity to mechatronic design”, said Marco Vecchio, ANIE Automazione and ANIE Energia Secretary.
The Marche region is an area where industrial innovation is strongly pushing, as confirmed by the figures mentioned by the Secretary General of the Chamber of Commerce of Ancona, Michele De Vita, who talked about 4,300 companies in the Marche area dealing with mechatronics, as well as an ever-growing presence of dynamic and innovative companies. The importance of the announcements released by Regione Marche has been underlined. These aim at the adoption of digital technologies that might involve more than 100,000 young people and 65,000 companies.

A strong and growing push to innovation
Professor Giambattista Gruosso from the Polytechnic of Milan introduced a preview of the results of the Observatory called “Mapping of Mechatronic Skills in Italy”, this year dealing with the business fabric of the Marche area. “The interviews involved 1,250 companies from the 5 provinces of Marche with turnover over 500,000 euro as well as 32 startups in mechatronics or industrial services. Among the macro sectors analyzed, the main ones are undoubtedly the textile/clothing one, with 25% of the companies surveyed and the field of electrical systems and machinery production, accounting for 19% of respondents”. The survey, whose full results will be presented in December, shows a strong and growing push to innovation. The companies from Marche are expected to deal with increased distributed control, greater interconnection, production data collection and analysis of. An actual “4.0” turn, to sum up. The appointment for 2018 is set in Turin.

 

 

Altro in questa categoria: « La parola agli associati

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria