Menu
Monday, 26 Giugno 2017

L’automazione è nei dettagli

Particolare  di un posaggio di una saldatrice a scarica capacitiva./Detail of  a placement of a capacitive discharge welder. Particolare di un posaggio di una saldatrice a scarica capacitiva./Detail of a placement of a capacitive discharge welder.

Siamo andati a conoscere più da vicino Gav Sistemi, un’azienda di Frosinone che da 27 anni progetta e realizza macchine e sistemi di automazione per l’industria, destinati al settore automotive e non solo. Con un occhio all’Italia e uno ai mercati esteri emergenti, l’azienda guidata da Claudio Garzisi e Fabrizio Vona ha inoltre brevettato di recente una cassettiera automatica con lo scopo di supportare l’operatore nelle fasi di assemblaggio manuale.

di Cesare Pizzorno

Maggio-Giugno 2017

 

Quando specializzazione non è sinonimo di limitazione. Operare principalmente nel settore automotive, insomma, non deve precludere la possibilità di esplorare anche altri ambiti: questo racconta la storia di Gav Sistemi, azienda di Frosinone fondata nel 1990 e specializzata nella progettazione e costruzione di macchine e sistemi di automazione per l’industria.
Oltre all’automotive, infatti, che rimane il settore di riferimento, l’azienda ha accumulato negli anni esperienze nel medicale, nell’alimentare o in ambito chimico.
“La nostra è una piccola realtà”, racconta Claudio Garzisi, uno dei due soci titolari dell’azienda laziale. “Abbiamo una ventina di dipendenti ma riusciamo comunque a garantire alti standard qualitativi, in termini sia di risultato finale che di assistenza. Siamo in grado di offrire soluzioni a esigenze di movimentazione, collaudo o produzione, passando dai banchi per collaudi alle macchine automatiche per la produzione e l’assemblaggio, fino a prodotti brevettati da noi, come una cassettiera automatica che abbiamo lanciato di recente”.
Gav Sistemi lavora sia con clienti italiani che all’estero: dalla Macedonia alla Romania, fino a Brasile, Messico e USA.
“Ma abbiamo consegnato macchine anche in Cina: siamo abituati a lavorare in contesti internazionali e siamo elastici nell’adattarci a normative anche molto diverse tra loro. E in futuro vorremmo esplorare nuovi mercati”, aggiunge Garzisi.

Specialisti nelle macchine di
assemblaggio degli airbag
In particolare, nel corso degli anni Gav Sistemi ha realizzato diverse macchine per l’assemblaggio degli airbag nel settore automotive. Un’esperienza notevole in una nicchia di mercato molto interessante e sfidante. “Conosciamo molto da vicino il mondo degli airbag e collaboriamo con il cliente fin dalla prima fase della progettazione, in un lavoro di co-design”, spiega Fabrizio Vona, l’altro socio di Gav Sistemi. “La realizzazione di un airbag passa attraverso molte fasi. Noi siamo in grado di realizzare macchine di assemblaggio, controllo e collaudo, sia con sistemi di visione che con altri tipi di poka-yoke, macchine per test elettrici o macchine per il packaging finale dell’airbag stesso. La difficoltà di lavorare in questo ambito è data dal fatto che gli oggetti trattati non sono rigidi: questo rende difficile assicurare la ripetibilità”.
Tra i sistemi realizzati dall’azienda laziale nel settore degli airbag ci sono anche le cosiddette folder machines, che servono per la piegatura del cuscino secondo le specifiche di volta in volta affidate dal cliente. Anche in questo caso, tra gli elementi di maggiore difficoltà c’è il fatto che l’oggetto da manipolare non è rigido. “Dal cliente riceviamo un progetto - prosegue Vona - dove sono indicate le dimensioni di ciascuna piega. Spetta a noi, quindi, progettare e realizzare l’ingegneria della movimentazione per rispettare soprattutto le specifiche dimensionali del cuscino una volta che è stato piegato e inserito all’interno della sua conchiglia, o housing”.
In quanto elementi di safety, inoltre, gli airbag devono essere prodotti con un processo tracciabile in ogni suo passaggio. Questo richiede una competenza specifica in ambito software.

Una cassettiera brevettata per
la Lean manufacturing
Gav Sistemi ha recentemente brevettato e lanciato sul mercato un prodotto innovativo che strizza l’occhio ai principi della Lean manufacturing. Si tratta di una cassettiera automatica (Alveolus) dotata di sistema di movimento sequenziale programmabile dei cassetti, che permette di supportare l’operatore impegnato nelle fasi di assemblaggio fornendogli la componentistica necessaria per completare le fasi di assiematura nel rispetto dell’ergonomia del posto di lavoro, esattamente nel momento in cui occorre, secondo una specifica sequenza preimpostata e con una facile programmazione.
“La cassettiera che abbiamo progettato può essere utilizzata nei reparti di assemblaggio di diversi settori: dall’automotive al comparto degli elettrodomestici allo stampaggio plastico e, in generale, tutto il settore manufatturiero”, spiega Claudio Garzisi. “È un prodotto pensato sia per gli integratori che per i costruttori ed è disponibile in 5 modelli, che differiscono in funzione del numero di cassetti, dello spazio disponibile e della dimensione dei particolari. Abbiamo voluto rendere il prodotto altamente personalizzabile e semplificarne l’utilizzo: il software a bordo permette, infatti, di cambiare la produzione semplicemente premendo un tasto”. Il software della cassettiera sviluppata da Gav Sistemi consente di gestire anche il magazzino, per cui quando la macchina si rende conto che stanno finendo i componenti in un determinato cassetto manda un’informazione sia all’operatore di produzione che, in remoto, al magazziniere e/o al caporeparto anche se localizzati in altri luoghi. “Per soddisfare questa esigenza, la nostra cassettiera è predisposta nell’ottica 4.0 potendo trasferire in remoto informazioni quali l’andamento della produzione (numero di componenti assemblati o di kit realizzati; tempo ciclo), quantità di componenti presenti in ciascun cassetto nonché inviare allarmi in caso di raggiungimento di quantitativi sottoscorta per ogni singolo cassetto. Inoltre, è possibile gestire la manutenzione predittiva: la cassettiera informa la manutenzione aziendale o il nostro service quando è necessario effettuare specifici controlli manutentivi”, aggiunge Garzisi.

 

PROFILE

 

Automation Is in the Details

 

We got to know more about Gav Sistemi, a Frosinone-based company that for 27 years has been designing and manufacturing automation machines and systems addressed to the automotive industry and beyond. Looking at both the Italian market and the foreign ones, the company led by Claudio Garzisi and Fabrizio Vona has also recently patented an automatic drawer aiming to support the operator in manual assembly activities.

When specialization does not mean limitation. Working mainly in the automotive industry, in short, should not preclude the possibility of exploring other fields. This is part of the story of Gav Sistemi, a Frosinone-based company founded in 1990 that designs and manufactures automation machines and systems. In addition to automotive, which remains their key sector, the company has gained experience over the years in the healthcare, food or chemical fields. “Our company is quite small”, says Claudio Garzisi, one of the two partners of the Lazio-based company. “We have about twenty employees but still manage to ensure high quality standards, in terms of both end result and assistance. We are able to offer solutions for handling, testing or production, ranging from testing benches to automatic machines for production and assembly, up to patented products such as an automatic drawer that we have recently launched”.
Gav Sistemi works with both Italian and foreign customers: from Macedonia to Romania, up to Brazil, Mexico and the USA. “We delivered machines even to China: we know how to work in an international context and we are able adapt also to very different regulations. In the future, we would like to explore new markets”, adds Mr Garzisi.

Specialists in air-bag assembly machines
In particular, over the years, Gav Sistemi has manufactured several machines for the assembly of air-bags in the automotive sector. This is quite a considerable experience in a very interesting and challenging market niche. “We know the air-bags field very well and we usually work with the customer from the early design stage: it is actually a co-design”,
explains Fabrizio Vona, the other partner of Gav Sistemi. “Manufacturing an air-bag implies several stages. We can build assembly and testing machines, both with vision systems and other types of poka-yoke, as well as electrical testing machines or rather machines for the final packaging of the air-bag itself. Working in this field is not easy, as the objects are not rigid: this makes it difficult to ensure repeatability”.
Among the other systems manufactured by the company in the air-bag industry are also the so-called folder machines, used for folding the pillow according to the requirements assigned by the customer. Even in this case, one of the challenging elements is the fact that the object to be handled is not rigid. “The customer gives us a project - continues Mr Vona – with the size of each bend. It is up to us, then, designing and implementing the handling engineering in order to meet especially the dimensional requirements of the pillow once it has been folded and put inside its shell, or housing”.
As they are actual safety elements, the air-bags must be produced with a fully traceable process. This requires specialized expertise in software.

A patented drawer for Lean manufacturing
Gav Sistemi has recently patented and launched an innovative product, which is very close to the principles of Lean manufacturing. It is an automatic drawer (Alveolus) equipped with a programmable sequential system for the drawer movement. This is thought to support the operator engaged in assembly operations in compliance with the ergonomics of the workplace, exactly when it is required, according to a specific preset sequence and with easy programming.
“The drawer that we designed can be used in the assembly departments of several sectors: from automotive to household appliances, up to plastic moulding and, in general, the whole manufacturing sector”, explains Claudio Garzisi.
“This product was designed for both integrators and manufacturers and is available in 5 models, which differ depending on the number of drawers, the available space and the size of the components. We wanted to make the product highly customizable and easier to use: sure enough, the onboard software allows to change the production simply by pressing a button”.
The drawers software developed by Gav Sistemi also allows users to manage the warehouse, so, when the machine realizes that the components are running out in a given tray, it sends information to both the operator and, remotely, the warehouse manager and/or supervisor, even if they are somewhere else.
“To meet this need, our drawer is 4.0-ready, as it is able to remotely transfer information such as production development (number of assembled components or manufactured kits; cycle time), the amount of components in each tray. It can also send alarms when a single tray is running out of components. Besides, it is possible to manage predictive maintenance: the drawer informs the company maintenance or our service when it’s time to schedule specific maintenance checks”, adds  Mr Garzisi.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria