Menu
Wednesday, 18 Ottobre 2017

Quando agilità fa rima con precisione

Il manipolatore N2 di Epson, capostipite della nuova serie N./The Epson N2 six-axis robot is the forefather of the new N-series. Il manipolatore N2 di Epson, capostipite della nuova serie N./The Epson N2 six-axis robot is the forefather of the new N-series.

Innovare nel segno della massima efficienza e del minimo ingombro. È questo l’obiettivo del gruppo Epson, rappresentato in Italia nel settore Industrial Robot da Sinta, che ha lanciato sul mercato il nuovo manipolatore N2. Il robot, caratterizzato da estrema compattezza e destrezza, grazie al particolare orientamento del secondo asse, contrario a quello tradizionale, riesce a raggiungere un notevole campo d’azione.

 

di Leonardo Albino

Maggio-Giugno 2017

 

Il mantra del nostro tempo si chiama innovazione. Ma che cosa è veramente? Da sempre l’innovazione si profila, da un lato, come un’opportunità capace di creare nuovi sbocchi commerciali, ampliare i mercati di riferimento e raggiungere maggiori margini di profitto; dall’altro, come un impegno, un investimento e una sfida quotidiana.
Epson ne è consapevole e testimone, tanto è vero che cerca continuamente di lanciare sul mercato europeo alcune importanti novità di prodotto nell’ambito della robotica di piccola taglia: novità che rappresentano un ampliamento e un consolidamento della gamma con l’obiettivo di migliorare le prestazioni. In Italia, nel settore Industrial Robot il gruppo Epson è rappresentato da Sinta, società dinamica con sede a Milano che da 30 anni opera nel campo dell’automazione come distributore unico e società di assistenza e supporto tecnico e commerciale per conto di Epson.

Il secondo asse è progettato in modo da aumentare l’efficienza di processo
Il manipolatore N2 di Epson è il capostipite della nuova serie N, studiata con una particolare cinematica del secondo asse che permette al manipolatore stesso di avere una compattezza unica per i robot a 6 assi.
L’estrema destrezza del manipolatore è dovuta al particolare orientamento del secondo asse, contrario a quello tradizionale: il centro di rotazione si sposta quindi verso il basso permettendo così al secondo braccio di chiudersi sul primo.
Per fare lo stesso con un manipolatore tradizionale, il braccio deve estendersi completamente e invertire l’orientamento, richiedendo più tempo e, soprattutto, più spazio.
Il secondo asse del manipolatore “salta” dunque da un lato all’altro, raggiungendo un campo d’azione che, normalmente, solo un manipolatore con un braccio significativamente più lungo può raggiungere. Da qui l’aumento notevole di efficienza dei processi produttivi.

Maggiore accuratezza e precisione grazie al sensore QMEMS
Come tutti i nuovi robot Epson, anche la serie N si avvale del sensore QMEMS, una tecnologia che riduce drasticamente le quantità di vibrazioni dovute al movimento, consentendo una maggiore accuratezza e precisione e, di conseguenza, prestazioni ottimizzate.
La capacità di carico è di 2,5 kg, il raggio di 450 mm, la ripetibilità di +/-0,02 mm, il montaggio a soffitto o a pavimento, il peso è uguale a 19 kg, il grado di protezione IP40.
Il controller della serie è l’unità RC700-A, estremamente compatta e performante; utilizza il linguaggio di programmazione SPEL+ Multitasking e l’ambiente di sviluppo
EPSON RC+ con simulatore 3D integrato che consente la scrittura offline del programma e lo studio di fattibilità dell’applicazione senza la necessità di collegarsi a un robot reale.

 

 

NEWS ARTICLE

 

When Agility Rhymes with Accuracy

 

Innovating in the name of higher efficiency and lower size. This is the purpose of the Epson Group, represented in Italy, in the Industrial Robots field, by Sinta, which launched the new N2 six-axis robot. Featured by extreme compactness and agility, due to the particular orientation of the second axis, contrary to the traditional one, the robot manages to achieve a larger work area.

The mantra of our time is called innovation. But what is it really?
Innovation has always meant, on the one hand, an opportunity that can bring new market solution, expand the reference markets and achieve higher profit margins; on the other hand, a commitment, an investment and a daily challenge.
Epson is aware and witness of all this. As a matter of fact, the company continually seeks to launch on the European market some important new products in the field of small robotics: innovations that are indeed an upgrade and consolidation of the range in order to improve performance. The Epson Group is represented in Italy, in the Industrial Robots field, by Sinta, a dynamic company based in Milan with a 30-year experience in automation as the sole distributor
or service and technical and sales support for Epson in Italy.

The second axis is designed so to increase process efficiency
Epson N2 six-axis robot is the forefather of the brand new N-series, designed with a particular kinematics of the second axis. This allows the robot to have a unique compactness in its sector.
The extreme agility of the robot is due to the particular orientation of its second axis, contrary to the traditional one: the centre of rotation moves downward, thus allowing the second arm to close on the first one. To do the same with a conventional manipulator, the arm should extend completely and reverse the orientation, thus requiring more time and, above all, a larger space.
The second axis of the manipulator then “jumps” from side to side, reaching a work area that, normally, only a manipulator with a significantly longer arm can reach. Hence the considerable increase in production process efficiency.

Improved accuracy and precision thanks to the QMEMS sensor
As with all new Epson robots, also the N-series relies on the QMEMS sensor, a technology that dramatically reduces the amount of vibration due to movement, allowing greater accuracy and precision and, consequently, optimized performance.
The load capacity is 2.5 kg, with a radius of 450 mm, +/- 0.02 mm repeatability. The robot can be mounted on the ceiling or rather on the floor; it has a weight of 19 kg and IP40 protection standard.
The controller is the RC700-A unit, extremely compact and featured by high performance; it is based on the SPEL+ Multitasking programming language and the EPSON RC+ development environment with integrated 3D simulator that allows for the offline program writing and the feasibility study of the application without the need to connect to a real robot.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria