Menu
Saturday, 26 Maggio 2018
A+ A A-
Rosangela Polli

Rosangela Polli

URL del sito web:

Per la saldatura di tubi e profili

Maggio-Giugno 2018

IPG Photonics presenta TPM-300, un sistema integrato per la saldatura di tubi e profili. In un unico sistema sono stati integrati il laser in fibra, un controllo numerico, un dispositivo seguigiunto e un sistema per la gestione dei gas. L’unità di saldatura comprende una testa di saldatura IPG, un sistema di movimentazione e due telecamere (una laterale e una coassiale). L’alta efficienza che contraddistingue la tecnologia IPG, l’assenza di manutenzione del laser e i costi operativi inferiori rispetto ai sistemi TIG assicurano ai sistemi TPM-300 processi produttivi stabili, elevata ripetibilità e qualità superiore.

Una strategia di espansione per rafforzare la presenza sul mercato

Maggio-Giugno 2018

SIC Marking ha avviato i lavori per l’espansione del suo quartier generale in Francia, che prevedono la creazione di ulteriori 2.000 m2 di spazi dedicati a uffici e strutture produttive pensati per far fronte efficacemente al previsto aumento delle domanda di mercato. L’espansione delle sede permetterà di aumentare i volumi di produzione e di ospitare un maggior numero di dipendenti. Nei nuovi spazi troveranno posto un nuovo reparto dedicato all’assistenza alla clientela, oltre a nuove aree operative per le linee di produzione e assemblaggio. L’espansione è stata completata nel marzo di quest’anno per supportare l’ulteriore crescita (il giro d’affari cresce ogni anno del 10%) puntando sull’efficienza operativa. Inoltre, SIC Marking Group ha acquisito nel giugno 2017 l’azienda italiana Global Network Marking con l’obiettivo di aumentare i ricavi in Italia fino a 3 milioni di euro entro il 2020 e di rafforzare così la sua posizione nel mercato europeo della marcatura industriale nei settori automobilistico, aerospaziale, petrolio & gas e delle meccanica in generale. L’azienda bolognese Global Network Marking era già distributore dei prodotti SIC in Italia sin dal 2000. Fabio di Pardo, presidente e fondatore di Global Network Marking, è stato nominato presidente di SIC Marking Italia. Il lancio di SIC Marking Italia consoliderà la presenza dell’azienda nell’area e l’iniziativa è parte integrante della nuova strategia di espansione definita da Jean Manuel PAUCHET (Managing Director) e Gérard Barraud (CEO). L’accordo per l’apertura delle nuove filiali di SIC Marking nel Regno Unito e in Messico è già stato siglato nel corso dell’ultimo trimestre del 2017. Con l’apertura di SIC Marking Limited (UK) e SIC Marking Mexico, il gruppo conta oggi 8 filiali attive nel mondo. Queste nuove sedi rafforzano il desidero di SIC Marking di espandere la propria presenza internazionale, per dare la possibilità ai suoi clienti di interagire con le filiali locali rispondendo al meglio alle particolari esigenze di ogni singolo mercato.

Nuova saldatrice laser per materie plastiche

Maggio-Giugno 2018

La nuova saldatrice laser Basic S di Leister trova applicazione ideale nell’industria medica. Perfettamente integrabile, incorpora un sistema di raffreddamento di concezione innovativa sviluppato dal costruttore. Il raffreddamento permanente del laser assicura una saldabilità precisa e ripetibile dei componenti in materiali plastici. Per garantire che i prodotti possano essere saldati in conformità con le rigide normative dell’industria medicale, Basic S si abbina con un potente software che può registrare e fornire tutti i dati e i parametri dei processi di saldatura in un singolo file. I profili gestionali recentemente sviluppati dividono gli utenti in tre categorie: operatori, esperti e manutentori. Questa importante caratteristica previene l’alterazione o la perdita accidentale dei parametri. Tutte le modifiche dei parametri sono registrate e salvate. Grazie a questa caratteristica è possibile tracciare chi ha avuto accesso alle informazioni, e dove e quando sono stati inseriti i dati per le modifiche dei processi. È stata inoltre creata una nuova interfaccia uomo-macchina (human-machine interface o HMI) basata sul web, che rende l’integrazione della Basic S particolarmente rapida e intuitiva. I segnali digitali, oltre a quelli analogici, sono visualizzati graficamente in modo chiaro e in tempo reale.
Questa nuova funzione rende possibile identificare in qualsiasi momento quali segnali nel sistema Basic S sono accesi e quali sono spenti. I parametri di processo possono essere definiti usando l’interfaccia web HMI o direttamente con il display LCD sul fronte del sistema. Basic S può funzionare con le ottiche modulari laser Leister. A differenza della linea BT, le ottiche di qualità AT offrono monitoraggio della connessione in fibra, misura della potenza del laser e funzionalità pirometrica.

In mostra le novità per l’automazione di fabbrica

Maggio-Giugno 2018

Datalogic sarà protagonista anche quest’anno della manifestazione SPS IPC Drives Italia, che avrà luogo dal 22 al 24 maggio presso Fiere di Parma e che si conferma essere il “laboratorio 4.0” in Italia: per tre giorni in fiera si lavorerà sulla formazione, sull’innovazione e sui processi di digitalizzazione per la nuova manifattura italiana.
Datalogic, i cui prodotti hanno contribuito a innestare i primi processi di automazione intelligente e continuano ad affiancare clienti in tutto il mondo lungo il percorso di evoluzione tecnologica, propone presso il proprio stand soluzioni di interoperabilità tra sistemi di visione, identificazione e tracciabilità, sistemi di controllo e sicurezza, tecnologie laser scanner, imager e camere lineari, dispositivi manuali per la raccolta automatica dei dati in mobilità, con l’intento di offrire le soluzioni più adatte a ciascun impianto, combinando insieme più tecnologie per massimizzare la produttività e il ritorno sull’investimento.
La crescente domanda di soluzioni di automazione trova una risposta rapida nel nuovo modello di organizzazione Datalogic, focalizzato sui clienti, progettato per realizzare il potenziale delle tendenze della trasformazione digitale e per aiutare i clienti a rimanere competitivi in futuro.
L’acquisizione automatica dei dati (AutoID), competenza principale di Datalogic, riveste un ruolo chiave nell’Internet degli oggetti fisici (IoT) e nella comunicazione tra macchina e macchina (M2M). In particolare, Barcode e RFID sono le tecnologie base, necessarie per rendere più flessibili ed efficienti i processi nell’era della smart manufacturing, ed estendono la tracciabilità dei processi e degli oggetti fisici fino all’utente finale, con varie applicazioni in diversi ambiti industriali, dall’automotive all’alimentare, al farmaceutico.

I benefici raggiunti con la fabbricazione additiva

La società francese UPSA ha identificato la fabbricazione additiva, e in particolare la stampante 3D Stratasys Fortus 450mc™ Production, come mezzo per rivitalizzare la propria capacità produttiva. L’impatto è stato talmente positivo e immediato che l’azienda è riuscita a recuperare i costi dell’investimento in un solo anno dall’arrivo della soluzione.

di Adriano Moroni

Sottoscrivi questo feed RSS

Mercato

Comunicazione tecnica per l'industria