Menu
Sunday, 19 Novembre 2017
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 63
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 67
A+ A A-

Ecco il Giovane Ricercatore AITEM 2015

Ali Gokhan Demir, ricercatore del SITEC-Laboratorio per le Applicazioni Laser del Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano, ha vinto il premio Giovane Ricercatore AITEM 2015. Il premio è stato assegnato durante il convegno bi-annuale dell’AITeM (Associazione Italiana Tecnologia Meccanica, www.aitem.it) che si è tenuto a Palermo. Il lavoro presentato dal giovane ricercatore del SITEC, dal titolo “Depth monitoring during laser ablation of ceramic coatings with self-mixing interferometry”, riguardava lo studio delle prestazioni di un sistema di monitoraggio online ad interferometria della profondità di ablazione nella strutturazione laser di acciai per stampi rivestiti da un coating ceramico. La commissione giudicatrice, formata da tre esperti di processi di lavorazione, ha apprezzato della soluzione investigata: originalità, metodologia e interesse industriale.

Settembre-Ottobre 2015

Leggi tutto...

Ecco il Giovane Ricercatore AITEM 2015

GokanAli Gokhan Demir, ricercatore del SITEC - Laboratorio per le Applicazioni Laser del Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano, ha vinto il premio Giovane Ricercatore AITEM 2015. Il premio è stato assegnato durante il convegno bi-annuale dell’AITeM (Associazione Italiana Tecnologia Meccanica, www.aitem.it) che si è tenuto a Palermo. Il lavoro presentato dal giovane ricercatore del SITEC, dal titolo “Depth monitoring during laser ablation of ceramic coatings with self-mixing interferometry”, riguardava lo studio delle prestazioni di un sistema di monitoraggio online a interferometria della profondità di ablazione nella strutturazione laser di acciai per stampi rivestiti da un coating ceramico. La commissione giudicatrice, formata da tre esperti di processi di lavorazione, ha apprezzato della soluzione investigata: originalità, metodologia ed interesse industriale. Nella foto il presidente della commissione giudicatrice, professor Marco Santochi, e il presidente AITEM, professoressa Elisabetta Ceretti, mentre consegnano il premio Giovane Ricercatore AITEM 2015 al vincitore ingegner Ali Gokhan Demir.  

Leggi tutto...

Come la trasparenza diventa colore: la saldatura laser dei materiali plastici

Il crescente sviluppo delle produzioni in materiale plastico, assieme alla sempre maggiore attenzione riservata alla qualità e all’estetica dei prodotti ha portato alla definizione di nuove richieste tecnologiche anche nei confronti dei processi di giunzione dei componenti. La saldatura laser in trasparenza dei polimeri gioca, ormai da alcuni anni, un ruolo importate tra i vari metodi di giunzione, garantendo un cordone di saldatura di ottima qualità meccanica, ma soprattutto estetica in quanto non presenta residui e la zona termicamente alterata è ridotta. Le sempre crescenti esigenze di flessibilità e qualità richieste dai moderni cicli produttivi hanno portato alla progressiva diffusione della saldatura laser in trasparenza, che oltre alle sue potenzialità ha mostrato anche alcune limitazioni. Tuttavia lo sviluppo della tecnologia laser unitamente al progresso dei materiali, ha permesso di estendere la saldatura a un’ampia gamma di polimeri di diversi colori e anche alla loro combinazione. Non ultimo, la recente introduzione di sorgenti laser con lunghezze d’onda comprese tra 1,5 mm e 2 mm, assieme alla maggiore comprensione dell’interazione fascio-materiale polimerico ha permesso di applicare la saldatura laser anche a componenti trasparenti e bianchi. Nelle prossime pagine saranno quindi approfondite le caratteristiche della saldatura laser dei materiali plastici e saranno messi in luce i nuovi sviluppi derivanti dall’interazione tra il mondo della ricerca scientifica e industriale.

di Giovanni Riva

Leggi tutto...

Monitoraggio del vetrino di protezione in una testa da riporto laser specifica per laser a elevata brillanza

L’ultimo prototipo realizzato presso il SITEC - Laboratorio per le Applicazioni Laser del Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano è la C5-M, una testa per il riporto laser progettata specificatamente per i laser ad elevata brillanza, come, per esempio, le sorgenti in fibra attiva[1]. Il prototipo monta un dispositivo opto-elettronico per il monitoraggio delle condizioni del vetrino di protezione dell’ottica di focalizzazione. Il dispositivo, che consente di monitorare l’intera vita utile del vetrino di protezione, è stato presentato durante la quarta edizione di Photonics Innovation Village, un evento inserito nel congresso Photonics Europe 2012[2].

di Barbara Previtali, Giovanni Riva, Bruno Valsecchi

Leggi tutto...

Monitoraggio remoto del gap tra lamiere nella saldatura remota di acciai zincati

La saldatura laser degli acciai zincati comporta alcune problematiche di processo che sono alla base del progetto di ricerca effettuato dal SITEC, Laboratorio per le Applicazioni Laser del Politecnico di Milano, dal dipartimento delle tecnologie di processo del Centro Ricerche Fiat e da El.En. Group. I primi risultati del progetto di ricerca finalizzato alla definizione di tecniche indirette di misura in linea del gap mediante analisi della radiazione elettromagnetica emessa dal processo di saldatura sono stati presentati al convegno internazionale EALA 2011 di Francoforte dello scorso febbraio. 

di Daniele Colombo, Barbara Previtali, Daniele Bassan, Manuel Lai, Giovanni Masotti

Leggi tutto...

Una nuova microvalvola a bagnabilità reversibile

Progettata e realizzata grazie alla collaborazione tra il SITEC, Laboratorio delle Applicazioni Laser del Dipartimento di Meccanica, e SuperLab, Laboratorio di Ingegneria delle Superfici e Rivestimenti Avanzati del Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica “G. Natta” del Politecnico di Milano, la microvalvola bagnabilità reversibile, azionata mediante l’utilizzo di buio/UV, concettualmente offre vari vantaggi per la sua architettura semplice, che permette una produzione a costo ridotto e l’uso facilitato rispetto alle microvalvole tradizionali.

di Ali Gökhan Demir, Barbara Previtali e Massimiliano Bestetti

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Mercato

Comunicazione tecnica per l'industria