Menu
Friday, 17 Agosto 2018
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 67
A+ A A-

La produttività è servita!

30 anni di sviluppo dal primo sistema Lasertube, ascolto attento delle esigenze dei clienti, soluzioni trovate ed esperienze vissute, tutto ciò ha contribuito alla realizzazione dell’ultimo modello della famiglia Lasertube: LT7, presentato da BLM GROUP alla Tube di Düsseldorf lo scorso aprile.

di Agnese Bispuri

Maggio-Giugno 2018

La Tube & Wire tenutasi a Düsseldorf lo scorso aprile, è stata l’occasione per confermare la posizione di BLM GROUP nel mondo dei sistemi per la lavorazione del tubo. L’ampio catalogo di prodotti, le soluzioni tecnologicamente avanzate e i numerosi servizi ai clienti ne hanno dipinto l’immagine complessiva di partner globale ideale per la lavorazione del tubo metallico. Nei due stand, nella sezione Tube e nella sezione Wire, BLM GROUP ha mostrato, con esempi concreti, alcuni dei più importanti concetti che caratterizzano un sistema produttivo moderno. In particolare la novità si chiama LT7. Presentata ufficialmente in anteprima mondiale l’ultima Lasertube nata si candida come un probabile protagonista nel mondo dei sistemi laser per la lavorazione del tubo.
La flessibilità estrema delle soluzioni di carico e scarico, la testa 3D, gli Active Tools, la cura dei dettagli, sono solo alcuni degli aspetti che hanno attratto l’interesse dei visitatori. Tutto è volto a garantire qualità e prestazioni nell’intero campo dimensionale del sistema senza compromessi. LT7 lavora tubi da 12 a 152 mm di diametro fino a 23 kg/m di peso barra mantenendo prestazioni elevate in tutto il campo di lavoro. Dal tubo più piccolo al tubo più grande tutte le regolazioni sono automatiche e anche sezioni con profili aperti a “L”, “U” e piattine sono considerati parte delle lavorazioni standard e trattati in modo completamente automatico. La sorgente laser in fibra da 3 kW consente ampia manovrabilità fra spessori e materiali; si va dai 12 mm di acciaio dolce ai 4 mm di ottone. La lavorazione 3D completa il quadro di un sistema estremamente flessibile capace di spaziare fra le applicazioni più diverse.

Produttività, precisione e qualità
La notevole rapidità in lavorazione è uno degli aspetti che rendono il sistema LT7 di BLM GROUP estremamente produttivo. “L’esperienza dice che un sistema Lasertube non si misura in metri al secondo, ma piuttosto in pezzi prodotti ed è proprio qui che LT7 mostra tutte le sue potenzialità, grazie alle soluzioni adottate per la manipolazione del tubo, in tutte le fasi del processo” afferma Giovanni Zacco, Communication BLM GROUP. “Un esempio è la rapidità del sistema di cambio barra a scimitarre che, unita al cambio di sezione completamente automatico, anche su sezioni speciali, consente di ottenere produttività eccellenti anche in casi di produzioni molto diversificate. Il risultato è che, alla fine di una giornata lavoro, quando si contano i pezzi prodotti, si scopre che LT7 ne ha fatti di più”.
La linea di lavoro del sistema LT7 è un condensato di soluzioni tecnologiche in grado di garantire la massima qualità in ogni situazione. Fra mandrino e lunetta, i sostenitori, comandati da assi controllati, dispongono sia di rulli che di sagome autoregolanti per garantire un sostegno ottimale sia nel caso di tubi piccoli e leggeri che nel caso di tubi grandi e pesanti. A valle della zona di taglio il tubo è sostenuto dalla tavola di scarico, anch’essa dotata di rulli per il contenimento laterale, che insegue verticalmente la posizione garantendo anche in questo caso un sostegno stabile ed efficace. La stabilità del tubo durante la lavorazione è fonte di qualità e precisione nel taglio. Qualità è anche l’attenzione per la superficie del tubo che è salvaguardata in ogni fase, dal carico allo scarico, accompagnando il materiale senza mai lasciarlo cadere.
Active Tools e data base dei parametri di taglio, gli elementi che caratterizzano le prestazioni in termini di qualità e precisione di tutti i sistemi Lasertube, sono presenti tutti anche sul sistema LT7.

La flessibilità si riflette sulla produttività
Un altro aspetto importante è la flessibilità, che permette di lavorare 3D anche sui tubi di piccola dimensione. La testa TubeCutter, dotata di autofocus è particolarmente adatta alla lavorazione 3D e costituisce una delle novità più interessanti di LT7 in considerazione del suo range dimensionale.
Su un altro versante, carico e scarico del sistema LT7 sono esempi di flessibilità ineguagliati per questa categoria di macchina. Sul lato posteriore, al sistema di carico a fascio con gli spintori per assicurare massima affidabilità, è stato aggiunto un piano di carico a catene facilmente estraibile interfacciabile con sistemi automatici di movimentazione delle barre. Sul lato anteriore l’ampio accesso alla linea di lavoro rende semplice caricare manualmente un singolo tubo da lavorare poi in ciclo semiautomatico. La flessibilità derivante dall’uso delle catene ausiliarie per il caricamento del doppio caricatore si riflette certamente sulla produttività dato che è possibile preparare le lavorazioni in tempo mascherato, risparmiando tempo prezioso e producendo più pezzi. I pezzi tagliati, sempre divisi dagli scarti, sono scaricati indifferentemente sul lato anteriore o posteriore con deposito su carrelli di accumulo che accolgono i pezzi con cura.

Facilità d’uso e integrazione
“L’interfaccia grafica è molto chiara semplice da usare” spiega ancora Zacco. “La programmazione è, infatti, affidata ad Artube, il potente CAD/CAM che riesce a rendere semplici operazioni che hanno richiesto anni di esperienza sul campo per essere messe a punto. Con Artube, trasformare un telaio complesso in programmi macchina per il sistema LT7 richiede pochi secondi. Senza dimenticare poi gli Active Tools disponibili, ovvero funzionalità che rendono semplice l’operatività a bordo macchina. Parliamo di funzionalità specifiche come Active Piercing per impostare correttamente i parametri della foratura e Active Speed per individuare i parametri di taglio in zone dove la velocità diminuisce, automaticamente in funzione della velocità di lavoro istantanea. Oppure, ancora, Active Marking per segnare un particolare con una marcatura in modo rapido efficace e parametrico e Active Focus per regolare automaticamente e con sicurezza la posizione del punto focale”.
LT7, come tutti i sistemi Lasertube di BLM GROUP è utilizzabile, secondo i principi di All-In-One, in collegamento con i sistema di curvatura BLM GROUP. L’integrazione fra sistemi di produzione, con lo scambio di informazioni tecniche per giungere alla realizzazione di un particolare tagliato e curvato corretto fin dal primo tentativo, è una caratteristiche ormai standard per BLM GROUP.
Protube Enterprise è il pacchetto MES realizzato per pianificare e monitorare la produzione dei sistemi BLM GROUP e più in generale per interconnettere tali sistemi con l’ERP aziendale. Più in generale, LT7 naturalmente sfrutta tutte le potenzialità della software suite BLMelements, l’insieme delle applicazioni che accompagnano l’utente nell’utilizzo dei sistemi Lasertube.

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: « Più efficienza per le lavorazioni laser

Lascia un commento

Torna in alto

Mercato

Comunicazione tecnica per l'industria