Menu
Friday, 20 Luglio 2018
A+ A A-

Tutte news dal mondo dei laser a diodi

Sul finire dello scorso anno, il produttore di laser a diodi Laserline ha presentato dei sistemi laser e degli esempi applicativi per metodi di cladding e giunzione tra cui spiccano un laser da 60 kW per la saldatura di acciai spessi e un laser blu con una potenza di 500 W. Inoltre, sono state messe in evidenza delle soluzioni per il settore automobilistico, per la fabbricazione additiva, per il cladding e per l’indurimento ad alta velocità.

di Lorenzo Benarrivato

Febbraio/Marzo 2018

Negli ultimi mesi dello scorso anno, Laserline, nome di spicco tra gli sviluppatori e produttori internazionali di laser a diodi per la lavorazione industriale dei materiali, ha presentato dei sistemi laser per applicazioni di cladding e giunzione. Inoltre, l’azienda con sede a Mülheim-Kärlich ha messo a punto anche una vasta gamma di esempi applicativi. L’elemento più interessante è un laser a diodi da 60 kW accoppiato in fibra con ottica a specchio, che permette di saldare strutture in acciaio con pareti anche molto spesse (per esempio, nella cantieristica navale e nelle turbine eoliche offshore). Un’altra speciale innovazione tecnologica è LDM 500-60 blue, un laser a diodi blu con una lunghezza d’onda di 450 nm e una potenza finora irrangiungibile di 500 W, che è stato sviluppato nell’ambito della misura di sostegno EFFILAS del Ministero Federale dell’Istruzione e della Ricerca (BMBF) e in stretta collaborazione con OSRAM e altri partner di progetto. La luce laser blu permette di ottenere dei processi di saldatura più efficaci grazie alle sue proprietà di assorbimento da parte dei metalli non ferrosi, soprattutto il rame.
Laserline ha presentato anche il laser a diodi compatto LDM 6000-100, che offre fino a 6 kW di potenza laser con un rack 7RU da 19 pollici e un’ottica OTS-5 con modulo a punti multipli. Quest’ultimo supporta diverse applicazioni laser a diodi, dalla brasatura e saldatura dell’alluminio a punto triplo fino alle soluzioni personalizzate per clienti.

Esempi e applicazioni
Per quanto riguarda le applicazioni, Laserline si è concentrata su esempi di saldatura, di fabbricazione additiva, di cladding e di assemblaggio di carrozzerie per automobili. Per esempio, una portiera esposta a Düsseldorf in occasione della fiera SCHWEISSEN & SCHNEIDEN, dimostrava l’alta qualità dei cordoni di saldatura creati con i laser a diodi. Gli svariati campi applicativi dell’ottica OTS-5 con modulo a punti multipli erano testimoniati con campioni di saldatura e brasatura di alluminio e lamiera zincata.
Per quanto riguarda il cladding, Laserline ha invece presentato dei componenti trattati con laser a diodi LDF in un processo di cladding ad alta velocità - un’alternativa alla cromatura dura sviluppata da Fraunhofer ILT. Quanto alla stampa 3D basata sui laser a diodi, sono stati esposti nella stessa occasione un cuscinetto a strisciamento e una punta di trapano.
Inoltre, Laserline ha esposto anche degli esempi applicativi di indurimento con laser a diodi - dalla tempra di grandi alberi motore e pale turbine fino al trattamento superficiale a temperatura controllata di componenti con geometrie di superficie molto complesse.

Lascia un commento

Torna in alto

Mercato

Comunicazione tecnica per l'industria