Menu
Monday, 22 Ottobre 2018
A+ A A-

Ecco la nuova cella di automazione per il taglio laser

Yamazaki Mazak ha presentato la sua ultima cella di automazione laser alla Blechexpo di Stoccarda dove è stata esposta insieme a due macchine e suo portafoglio per il taglio di lamiere ad alte prestazioni.

di Fabrizio Cavaliere

Febbraio/Marzo 2018

Al centro dello stand Mazak in occasione della Blechexpo di Stoccarda vi era la macchina laser OPTIPLEX 3015 DDL da 4 kW, equipaggiata con l’esclusiva tecnologia Direct Diode Laser di Mazak e integrata in una nuova cella di automazione di nuova concezione. Quest’ultima costituisce lo stato dell’arte Mazak in fatto di automazione ed è pensata per offrire prestazioni di taglio di alta qualità ed elevata precisione.
La cella incorpora un braccio robotico montato su binari adiacente al tavolo da taglio, per le operazioni di carico/scarico dei pezzi. La pinza di presa pezzo è cambiabile rapidamente a seconda dell’applicazione e delle dimensioni e del peso del pezzo stesso. L’intera cella di taglio laser può essere programmata tramite il controllo numerico MAZATROL PreviewG di Mazak che, tra le altre cose, consente agli operatori di accedere anche a report dettagliati sullo stato e il funzionamento della produzione in sintonia con i dettami di Industria 4.0.
La serie OPTIPLEX DDL è in grado di tagliare materiali sottili il 20% più velocemente rispetto ai laser a fibra e ai materiali spessi con una qualità superficiale insuperabile. La macchina ha un’accelerazione degli assi di 1,8 G e beneficia di rapide velocità di traslazione di 120 m/min. L’accuratezza di posizionamento viene mantenuta entro ±0,05 mm/500 mm negli assi X e Y e entro ±0,01 mm/100 mm nell’asse Z. La macchina offre anche un’elevata precisione di ripetibilità di ±0,03 negli assi X, Y e Z. Fondamentalmente, OPTIPLEX DDL è una macchina in grado di raggiungere un’efficienza del wall plug del 40-50% rispetto al 10% di un risonatore a laser CO2; 15-20% per una sorgente laser a disco e 30-40% con un laser a fibra.

8 kW per il taglio di materiali spessi
In occasione della Blechexpo ha fatto il suo debutto mondiale anche il sistema di taglio laser OPTIPLEX 3015 FIBER III da 8 kW Mazak. La variante da 8 kW è ideale per il taglio di materiali spessi come l’acciaio inossidabile e l’alluminio. Il laser a fibra ad alta potenza può anche migliorare la produttività del taglio sottile del foglio di lavoro di oltre il 14%, grazie a una più rapida accelerazione della macchina e velocità di traslazione rapida di 120 m/min sugli assi X e Y. OPTIPLEX 3015 FIBER III dispone inoltre di una serie di funzioni intelligenti di set-up, monitoraggio e taglio, tutte controllate dal CNC MAZATROL PreviewG, sviluppato appositamente per la produzione digitale.
Questi includono il rilevamento della messa a fuoco, la modifica e la pulizia degli ugelli e il controllo del diametro del raggio laser; oltre al rilevamento di bruciature, riattacchi, plasma, al monitoraggio delle lenti e a funzioni di taglio intelligenti.
Gaetano Lo Guzzo, direttore della divisione Laser Business Europe di Yamazaki Mazak, ha commentato: “I sistemi di automazione per le applicazioni di taglio della lamiera sono stati parte integrante del settore negli ultimi anni. Tuttavia, la domanda degli utenti finali di celle automatiche in termini di flessibilità ed elevata precisione di taglio si è intensificata. Per questa ragione Mazak ha presentato la sua ultima cella di automazione robotizzata dedicata al taglio laser della lamiera abbinata al modello di punta della gamma OPTIPLEX 3015 DDL cui ha anche affiancato la OPTIPLEX 3015 FIBER III nella nuova variante da 8kW di potenza laser.

Lascia un commento

Torna in alto

Mercato

Comunicazione tecnica per l'industria