Menu
Saturday, 22 Luglio 2017
A+ A A-

Dal taglio all’incisione va in scena l’innovazione

Il sistema di taglio con laser in fibra Mercury Fiber Il sistema di taglio con laser in fibra Mercury Fiber

SEI Laser, forte del suo ruolo e spirito innovatore, sarà tra gli indiscussi protagonisti della prossima MECSPE di Parma dove presenterà il nuovo sistema di taglio con laser in fibra Mercury Fiber e il sistema con laser in fibra e testa scanner a 3 assi ottici HS MANTA 600 per la marcatura e l’incisione su grande formato di metalli e plastiche.

di Fabrizio Cavaliere

Febbraio-Marzo 2016

Oltre 30 anni di esperienza e spirito di innovazione hanno reso SEI Laser una delle aziende più dinamiche e innovative del mondo della tecnologia laser. Oggi l’azienda bergamasca appartiene, infatti, al ristretto novero delle società guida nel campo della produzione di sistemi laser a livello mondiale. Il suo motto, “qualsiasi applicazione ha una possibile alternativa laser”, riassume il senso del suo impegno quotidiano: il suo team lavora con passione affinché le sue soluzioni innovative contribuiscano alla ricerca di nuove opportunità e allo sviluppo di nuovi business per i suoi clienti. SEI Laser ha chiamato questa sfida “The Laser Way”: iniziata nel 1982, prosegue grazie alla costante innovazione e alla continua ricerca che permettono il raggiungimento di standard di qualità sempre più alti. “Grazie alla completa gamma dei prodotti e delle applicazioni laser offerti - racconta Francesco Auletta dell’Area Commerciale di SEI Laser - siamo in grado di soddisfare le specifiche esigenze di ogni cliente con sistemi professionali in diversi settori di applicazione tra cui: automotive, metalmeccanica, illuminotecnica, converting, packaging, moda, elettronica e visual communication”.

Compatto e funzionale per il taglio con laser in fibra
Una gamma completa quindi, da cui spicca il nuovo sistema di taglio Mercury Fiber che Sei Laser proporrà in occasione della prossima MECSPE di Parma, ovvero “una macchina che rompe gli schemi e le idee convenzionali per il taglio laser di metalli e leghe” come l’ha appunto definita Francesco Auletta. Tra le caratteristiche peculiari del sistema Mercury Fiber vi sono la dotazione di motori lineari che garantiscono alte velocità di taglio e ridotta manutenzione, cui si aggiunge la lunga durata della sorgente laser. Parliamo di una sorgente in fibra (1070 nm) di alta potenza con fascio laser di alta qualità che, a confronto dei tradizionali sistemi con laser a CO2, offre una maggiore velocità e accuratezza del processo di taglio, caratterizzato da una notevole riduzione dei costi di esercizio, grazie al minore consumo di energia elettrica del sistema e alla ridottissima manutenzione. Il ridotto ingombro di occupazione al suolo rende il sistema Mercury Fiber adatto a qualsiasi ambiente di produzione, candidandolo come eccellente alternativa per le aziende che necessitano del processo di taglio per metalli e leghe di basso spessore, in particolare: acciaio al carbonio, metalli ferrosi, elettrozincati, titanio, argento, alluminio, ottone, alpacca, rame e bronzo. Inoltre, Mercury Fiber è un sistema con indice di sicurezza in Classe 1 in grado di garantire un ambiente di lavoro sicuro e pulito. Il sistema è dotato di chiusura e apertura telescopica automatica sull’intera area operativa, finestre di ispezione sul fronte macchina con vetro di protezione specifico e piano di lavoro con predisposizione per l’evacuazione di fumi e polveri. Anche Mercury Fiber, così come tutti i sistemi SEI Laser, utilizza il software proprietario ICARO (CAM) che opera su piattaforma Windows™ e che lo rende facilmente interfacciabili con i CAD/CAM più evoluti del mercato tramite l’importazione di file di tipo vettoriale e bitmap.

La marcatura e l’incisione su grande formato è servita
Nella stessa occasione, SEI Laser esporrà anche MANTA 600, che rappresenta la nuova generazione dei sistemi con laser in fibra e testa scanner a 3 assi ottici HS per la marcatura e l’incisione su grande formato di metalli e plastiche. “L’innovativa testa scanner 3D-HS a tre assi cartesiani galvanometrici (con elettronica “full digital”) e la corretta gestione dell’impulso della sorgente laser Fiber offrono una impareggiabile flessibilità applicativa e l’ottimizzazione dell’energia per lavorazioni di elevato livello qualitativo” racconta nuovamente Auletta che poi prosegue: “La testa scanner 3D-HS offre la massima qualità del fascio laser su una area di lavoro fino a 500 x 500 mm, con un diametro dello spot inferiore a 50 micron. La sorgente laser Fiber, a manutenzione zero, rende poi il sistema MANTA 600 estremamente affidabile e performante. L’asse Z motorizzato, integrato nella struttura di supporto e contenimento, permette il posizionamento del pezzo in lavorazione alle corrette distanze focali. Il portello frontale di sicurezza ad apertura verticale è automatico ed è dotato di finestra di ispezione”. Il sistema MANTA 600, disponibile in versione con tavola mobile motorizzata (asse X), permette lavorazioni metalli ferrosi e non ferrosi e termoplastiche, su un’area di lavoro minima di 250 x 250 mm e un’area massima di 500 x 1.000 mm. Si tratta di un prodotto con grado di sicurezza in Classe 1, conforme agli standard di sicurezza internazionali (CEI EN 60825/1).

Lascia un commento

Torna in alto

Mercato

Comunicazione tecnica per l'industria