Menu
Saturday, 16 Dicembre 2017
A+ A A-

È ancora più efficiente la gestione dei sistemi laser

LaserDESK è il software per l’elaborazione e l’esecuzione dei processi professionali di marcatura laser e lavorazione dei materiali sviluppato  da SCANLAB. LaserDESK è il software per l’elaborazione e l’esecuzione dei processi professionali di marcatura laser e lavorazione dei materiali sviluppato da SCANLAB.

La nuova versione del rinomato software per la marcatura laserDESK sviluppato da SCANLAB offre nuove funzionalità nel campo dell’automazione e del concetto di operatività. Un software dall’utilizzo intuitivo per l’elaborazione di modelli di marcatura e per l’esecuzione e il controllo delle procedure di lavorazione di materiali con il laser che permette una gestione più efficiente dei sistemi laser.

di Lorenzo Benarrivato

Febbraio-Marzo 2016

SCANLAB AG lancia sul mercato una nuova versione di laserDESK, il software per l’elaborazione e l’esecuzione dei processi professionali di marcatura laser e lavorazione dei materiali. La versione 1.2 del software, disponibile da subito, contiene numerosi aggiornamenti. Una delle novità è il “parameter assistant”, che ottimizza in modo semplice tutti i parametri del laser e delle teste di scansione per le varie procedure di lavorazione. La precisione di posizionamento della marcatura su ciascun componente è ottenuta grazie a una migliore possibilità di integrazione con il sistema di taratura SCANalign. laserDESK 1.2 può essere utilizzato sia in modalità standard, che in remoto (per eseguire in maniera automatizzata i lavori laser), che offline, come semplice “Office Version”.

Le principali caratteristiche del software
Nel contesto industriale si sta assistendo all’introduzione delle tecniche laser in un numero sempre maggiore di fasi di lavorazione. Un software dall’utilizzo intuitivo per l’elaborazione di modelli di marcatura e per l’esecuzione e il controllo delle procedure di lavorazione di materiali con il laser permette una gestione più efficiente dei sistemi laser. Il rinomato software laserDESK, sviluppato da SCANLAB e presente da oltre cinque anni sul mercato, è perfettamente compatibile sia con la scheda di comando RTC5, che con i potenti sistemi di scansione della azienda. Questo consentirà agli utenti del software di ottenere maggiore flessibilità, in quanto potranno selezionare senza perdite di tempo varie sequenze di trattamento anche nel corso dei più complessi lavori laser. Oltre a una migliore facilità d’impiego, la versione 1.2 ha sviluppato profondamente varie funzionalità. Grazie ai nuovi comandi a gestione remota il programma può essere integrato nella funzione di controllo dell’impianto sia come “master” che come “slave”, consentendo così la completa automazione anche delle operazioni e dei contesti di marcatura più complessi. Il nuovo “parameter assistant” semplifica notevolmente la trasmissione e la definizione dei più importanti parametri di scansione per l’esecuzione di un lavoro, quali performance e frequenza del laser o scanner delay. Grazie a una struttura di testo predefinita basata su semplici geometrie o gruppi di elementi personalizzati sarà possibile trasmettere, estrarre e selezionare l’impostazione ottimale dei parametri in una visualizzazione a finestre. A completamento dell’offerta del software è stata ulteriormente sviluppata l’integrazione del programma con la soluzione di elaborazione delle immagini SCANalign. La trasmissione automatizzata delle informazioni visive dal sistema di taratura permetterà di allineare in maniera ottimale il posizionamento della marcatura su ciascun pezzo. Questa funzionalità è resa possibile dall’integrazione delle immagini corrette direttamente nell’interfaccia di laserDESK, che consente anche il controllo visivo del risultato di marcatura. Con la nuova versione, laserDESK potrà anche essere utilizzato offline, semplicemente per la preparazione e l’adattamento delle procedure di lavorazione. In linea generale, il sistema continuerà a offrire tutte le possibilità di elaborazione di modelli di lavorazione individuali con l’ausilio di una semplice interfaccia grafica utente. A tutti gli oggetti potranno essere assegnati parametri di processo individuali, mentre le funzioni di libreria permetteranno di riutilizzare agevolmente set di oggetti e parametri, evitando sprechi di tempo ed estenuanti operazioni ripetitive.

Lascia un commento

Torna in alto

Mercato

Comunicazione tecnica per l'industria