Menu
Sunday, 19 Novembre 2017
A+ A A-

Nuovo laser UV per la marcatura della plastica

Con una lunghezza d’onda di 355 nanometri, il TruMark 3330 apre nuove possibilità nella marcatura della plastica. Con una lunghezza d’onda di 355 nanometri, il TruMark 3330 apre nuove possibilità nella marcatura della plastica.

Con una lunghezza d’onda di 355 nanometri, il nuovo TruMark 3330 sviluppato da TRUMPF apre nuove possibilità nella marcatura della plastica grazie al basso consumo energetico combinato con un alto grado di efficienza. L’ottica scanner incorporata consente lavorazioni più accurate e dinamiche e porta a una maggiore produttività del laser e a una migliore qualità di marcatura.

di Fabrizio Cavaliere

Febbraio-Marzo 2016

TRUMPF ha ampliato la Serie TruMark 3000 con il nuovo laser UV TruMark 3330. Oltre alla marcatura di vetro, ceramica e materiali organici, la marcatura delle materie plastiche è il principale campo di applicazione di questo laser allo stato solido pompato a diodi. Il nuovo TruMark 3330 è dotato di un efficiente raffreddamento ad aria, che comporta minore necessità di interventi di manutenzione e, quindi, bassi costi di gestione del laser. Un altro vantaggio del nuovo laser di marcatura è il suo basso consumo energetico combinato con un alto grado di efficienza. Inoltre, il nuovo TruMark 3330, grazie alla sua architettura a interfaccia aperta e alla connessione plug-and-produce consente un utilizzo particolarmente flessibile. Può quindi essere integrato facilmente in linee di produzione nuove o preesistenti ed è in grado di comunicare con gli altri componenti del sistema di produzione tramite le più comuni interfacce, ProfiBus, ProFinet o EtherCAT. Una novità per la Serie TruMark 3000 è anche l’ottica scanner incorporata, che consente lavorazioni più accurate e dinamiche e, che, a sua volta, porta a una maggiore produttività del laser e a una migliore qualità di marcatura.

Maggior contrasto grazie ai raggi UV
Con una lunghezza d’onda di 355 nanometri, il TruMark 3330 apre, come detto, nuove possibilità nella marcatura della plastica. Le materie plastiche assorbono l’energia delle onde corte dei raggi UV molto meglio dell’infrarosso e ciò, spesso, determina una minore necessità di ricorrere a costosi additivi. I laser UV offrono una marcatura più ricca di contrasto, garantendo allo stesso tempo marcatura di ottima qualità ed elevate velocità di lavorazione. Grazie all’eccellente qualità del fascio di M² <1.5, il raggio laser può essere focalizzato su un punto molto piccolo. La potenza laser assorbita dal materiale provoca nella plastica una reazione fotochimica. Questo tipo di lavorazione è particolarmente delicata sul materiale e porta a una buona qualità superficiale. Al contempo, l’elevata stabilità da impulso a impulso del TruMark 3330 porta a risultati di lavoro riproducibili in maniera affidabile e a una qualità costante della marcatura.

Una stazione per la marcatura di lotti di medie dimensioni
Con la nuova TruMark Station 3000, TRUMPF amplia la propria gamma di prodotti nell’ambito delle stazioni di marcatura. La nuova workstation si unisce alla schiera delle station già disponibili nel suo portafoglio prodotti, ovvero la 1000, la 5000 e la 7000. Essa è adatta soprattutto a quegli utenti che necessitano la tracciabilità per i loro componenti di piccoli e medi lotti e che vogliono integrare il processo di marcatura nella propria produzione. La classe di protezione laser 1 garantisce sempre la massima sicurezza per l’utente. La nuova stazione di lavoro ha un ampio spazio interno che può contenete pezzi con dimensioni pari a 350 x 450 x 200 mm e fino a 12 kg di peso. Se necessario, si possono togliere le paratie presenti lateralmente alla struttura, così che l’utente possa integrare la workstation in una linea di flusso o introdurre componenti più grandi da marcare. Grazie all’asse Z, motorizzato e comandabile tramite software, i componenti possono essere posizionati comodamente e la posizione della focale può essere regolata in modo ottimale e secondo le esigenze. A richiesta, la postazione di lavoro è disponibile con un asse rotante aggiuntivo. Indipendentemente dal fatto che l’operatore sia seduto o in piedi, la nuova TruMark Station 3000 è disponibile come versione desktop compatta o come versione stand-alone con una comoda base. A seconda, delle esigenze, possono essere utilizzati tutti i laser di marcatura TRUMPF delle serie 1000, 3000 e 5000. Come opzione, è disponibile anche una unità di aspirazione.

Lascia un commento

Torna in alto

Mercato

Comunicazione tecnica per l'industria