Menu
Saturday, 22 Luglio 2017
A+ A A-

Il taglio laser ha un nuovo alleato

Fiberguard è un nastro specifico sviluppato da Nitto Denko per la protezione superficiale delle lamiere in acciaio inox durante i processi di taglio con tecnologia laser, sia essa CO2 o fibra. Questo film è utilizzato per prevenire i residui di carbon black con l’ulteriore vantaggio di non rendere necessario il processo di pulizia in seguito al taglio e di garantire quindi un ulteriore controllo di qualità.

di Fabrizio Garnero

Maggio-Giugno 2015

Nitto Europe NV è la sede europea della multinazionale giapponese Nitto Denko Corporation, realtà di caratura mondiale nella produzione di articoli quali nastri biadesivi, materiali sigillanti, nastri per uso medico e film polarizzanti (per LCD). La società è un importante fornitore per i mercati internazionali tra cui quello automobilistico, dell’elettronica di consumo, della carta e stampa, dell’edilizia e costruzione e addirittura del settore medico. Basti pensare che Nitto Denko immette sul mercato globale circa 13.500 tipologie di prodotti di alto valore aggiunto. “La forza di Nitto Denko risiede nella sua flessibilità che gli ha consentito di aggiungere svariate funzionalità a fogli, film e altri materiali, ottimizzando radicalmente le proprie tecnologie fondamentali quali la sintesi polimerica nonché tecnologie di adesione e protezione” afferma Luca Villa, Country Sales Manager di Nitto Italia.

È un materiale specifico per le lamiere di acciaio inox
Nitto Denko è una società globale fondata nel 1918 le cui azioni sono quotate nella Borsa di Tokyo. Nel 2014 le sue vendite hanno raggiunto quota 5,4 miliardi di Euro e conta 109 filiali in tutto il mondo attraverso le quali dà lavoro a oltre 31.000 persone. Numeri importanti che sottolineano il ruolo di questo produttore che ha, tra l’altro, di recente lanciato una nuova generazione di nastri per la lavorazione metalli, denominati Fiberguard. Si tratta di è un nastro specifico studiato per la protezione superficiale delle lamiere in acciaio inox durante i processi di taglio con tecnologia laser, sia essa CO2 o fibra. Fiberguard è costituito da un supporto in PE stampato bianco e da un adesivo base di gomma modificata sensibile alla pressione. Questo materiale è stato appositamente concepito in modo da non rendere necessario il pre-taglio durante la fase di lavorazione; ciò consente agli utilizzatori di risparmiare tempo prezioso di produzione. La speciale formulazione del sistema adesivo fa sì che il film rimanga in posizione e che quindi non si formino bolle durante il processo di taglio laser. L’esclusivo film interamente bianco è utilizzato per prevenire i residui di carbon black con l’ulteriore vantaggio di non rendere necessario il processo di pulizia in seguito al taglio laser e di garantire quindi un ulteriore controllo di qualità.

Ecco un valido contributo al valore aggiunto
A seconda del tipo di applicazione Nitto offre due tipi di Fiberguard. Fiberguard Blue che presenta il grado di adesività più alto del mercato ed è pertanto consigliato per l’uso sulle superfici più rugose e sul fogli di acciaio più spessi. È la soluzione ottimale in caso di forme complesse e particolarmente difficili affinché il rischio di deformazione durante il taglio laser resti minimo. Fiberguard Light, invece, presenta un grado di adesività inferiore ed è pertanto la soluzione ottimale in caso di utilizzo su fogli di acciaio più sottili dal momento che garantisce una successiva più facile removibilità. “Fiberguard è un prodotto unico nella gamma di nastri di processo poiché non solo soddisfa le esigenze pratiche dei nostri clienti ma anche perché è stato concepito tenendo conto dell’intera supply chain” afferma nuovamente Luca Villa di Nitto Italia. “I vantaggi offerti da Fiberguard, tra cui il pre-taglio non richiesto, l’assenza di formazione di bolle e l’assenza di residui di carbon black dopo il processo di taglio laser, sono stati appositamente concepiti per garantire minori interventi di pulizia, un ulteriore controllo di qualità e minori interruzioni nella produzione, con conseguente risparmio di tempo e di costi. In ultima analisi, ciò significa sviluppare una soluzione che permetta ai clienti di svolgere i propri processi di taglio in modo più breve ed efficiente, ottenendo, in questo modo, prodotti finali di maggiore valore aggiunto”.

Lascia un commento

Torna in alto

Mercato

Comunicazione tecnica per l'industria