A Shangai la fabbrica di robotica più avanzata al mondo

ABB investirà 150 milioni di dollari a Shanghai, in Cina, per la costruzione della fabbrica di robotica più avanzata, automatizzata e flessibile al mondo: un centro all’avanguardia in cui i robot realizzano robot.

Il nuovo centro di produzione di Kangqiao, vicino al vasto campus di robotica cinese di ABB, unirà le tecnologie digitali collegate dell’azienda, incluse le soluzioni ABB Ability™, la robotica collaborativa all’avanguardia e la ricerca innovativa sull’intelligenza artificiale per creare la più sofisticata e sostenibile dal punto di vista ambientale “fabbrica del futuro”. Si prevede che la fabbrica diventi operativa entro la fine del 2020.

Accordo di cooperazione strategica
Nel 2017, uno su tre robot venduti nel mondo è andato in Cina, che ha acquistato quasi 138.000 unità. Oggi, ABB impiega circa 5.000 persone a Shanghai e le aziende di robotica del Gruppo danno lavoro in Cina a più di 2.000 persone tra ingegneri, esperti di tecnologia e manager operativi in 20 sedi diverse. ABB ha investito oltre 2,4 miliardi di dollari in Cina dal 1992, con oltre 18.000 dipendenti in totale.

ABB e il governo municipale di Shanghai hanno firmato un accordo di cooperazione strategica globale incentrato sul sostegno all’industria, all’energia, ai trasporti e alle infrastrutture nella regione e al sostegno dell’iniziativa manifatturiera “Made in Shanghai”. L’accordo è stato firmato dal sindaco di Shanghai Ying Yong e dal CEO di ABB Ulrich Spiesshofer.

Verso una maggiore personalizazione
Il nuovo stabilimento di Shanghai presenterà una serie di soluzioni di machine learning, digitali e collaborative. Utilizzando un nuovo approccio di progettazione globale che ABB ha annunciato all’inizio di quest’anno, lo stabilimento sarà in grado di aumentare notevolmente sia l’ampiezza (tipo di robot) che la profondità (varianti di ogni tipo) dei robot che possono essere realizzati in loco, consentendo una maggiore e più veloce personalizzazione per soddisfare le esigenze dei clienti.

L’intero stabilimento di Shanghai sarà modellato come un digital twin, che fornirà dashboard intuitivi creati su misura per il management, oltre a ingegneri, operatori ed esperti di manutenzione per prendere le decisioni migliori.